Utente 120XXX
Gentile dottore, mia madre ha subito vari interventi per una dissecazione che ha interessato interamente l'aorta con conseguente sostituzione della valvola aortica, impianto di protesi di 12 cm nella parte che stava cedendo. questo nel primo intervento d'urgenza durante il quale hanno lasciato(in quanto compatibile con la vita) un aneurisma di 4 cm sull'arco dell'aorta che nel tempo cresceva così sono stati programmati altri due interventi: uno per un bay-pass sul collo in previsione di mettere una protesi che andasse a chiudere l'aneurisma sull'arco, protesi che avrebbo chiuso anche due delle vene che partono dall'arco (questo il motivo del bay-pass). Alla fine mia madre si è ripresa ma si è ritrovata con una valvola aortica meccanica, un bay pass, una protesi di 12 cm nel primo tratto dell'aorta che parte dal cuore e una endoprotesi sull'arco per bloccare l'aneurisma...più la dissezione che arriva fino alle iliache delle gambe...spero di essermi spiegata. Ora arrivo al problema attuale. dopo 2 anni dall'ultimo intervento l'ho dovuta portare al pronto soccorso dopo che una febbre apparentemente innocua ha cominciato a raggiungere picchi di 39,5 di temperatura con stanchezza, vomito e sudorazione. dopo due giorni dal ricovero hanno individuato il batterio: streptococco viridans. la tac è negativa, l'ecocardio transesofageo anche, nonostante abbiano riscontrato un soffio al cuore che non aveva, ma non trovano da dove è partita l'infezione e nel frattempo le stanno facendo flebo di antibiotico in modo costante e continuo. Ci hanno detto che se avesse attaccato la valvola si sarebbe visto subito perciò il problema per l'endocardite per ora sembra sviato...ma sono preoccupati per la protesi...dicono che se il focolaio del batterio è più piccolo di 3 mm può non vedersi dalla tac... ha iniziato l'antobiotico da 2 gg circa e la sera ha ancora 38 di febbre...inoltre non la fanno alzare nemmeno per andare al bagno, non ne capisco il motivo...l'antibiotico specifico per lo s. viridans è stato iniziato 8 gg dopo la comparsa della febbre... sono preoccupata e vorrei sapere cosa ne pensa. Grazie mille. attendo una sua risposta. cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
è possibile che la febbre possa essere dovuta ad una infezione della protesi cardiaca (l'endocardite su protesi viene diagnosticata con un eco transesofageo) o, più raramente (soprattutto dopo anni dall'intervento), ad un'infezione del tubo protesico impiantato al posto dell'aorta dissecata o sull'endoprotesi nell'arco aortico.
E' anche possibile però che il paziente abbia un'infezione in un altro organo (per es una colecistite...). Se la TC torace è negativa, consiglierei di eseguire una TC addome per escludere appunto altri foci infettivi.