Utente 157XXX
Salve, ho effettuato gli esami del sangue per un controllo di routine.
I parametri con asterisco sono i seguenti:
-Emoglobina 8,9 (12-15.5)
-Ematocrito 31.9 (37-47)
-MCV 67.9 (80-95)
-MCH 18.9 (27-32)
-MCHC 27.9 (32-36)
-RDW CV 17.2 (11.5-14.5)

Altri valori:
Colesterolo totale 129
Colesterolo HDL 72
Trigliceridi 55

Ferro 23 (37-145)
Ferritina 4 (15-150)

Sono al corrente di avere fin da bambina una leggera anemia che non mi comporta alcun problema, il medico mi ha spiegato che il numero dei globuli va bene, solo che sono piccoli e pallidi.
In queste analisi ha detto che l'emoglobina è troppo bassa e anche i trigliceridi. Questo l'ha indotto a pensare che mangiassi poco niente. Invece ho un'alimentazione sana e mangio in giuste quantità, non mangio quasi per niente carne ma per il resto tutto, a pranzo sempre un piatto di pasta abbinata ad un contorno e a cena quasi sempre pesce alternato a uova, formaggi, legumi, con tantissime verdure accompagnate da pane o piada.
Considerando questo ha pensato che potrebbe esserci un problema di assorbimento intestinale (una leggera celiachia o altro?).
Io ho dei sintomi che faccio fatica a interpretare, a volte poi li ho altre volte sto bene. Principalmente soprattutto la mattina dopo un po' di ore dalla colazione ho una sensazione di vuoto con borborigmi con relativi crampi se resto a stomaco vuoto per questo tendo a fare sempre spuntini am età mattina e pomeriggio; a volte gonfiore dopo mangiato, alito cattivo (non so se imputabile a questo discorso o a cose di denti che sto curando), a volte diarrea (ultimamente mi è capitato se la sera bevevo un cocktail alcolico la mattina successiva avevo questi episodi).
Ci possono essere degli esami più specifici che posso fare per capire meglio la situazione?
Per il momento il medico mi ha descritto una cura a base di Ferrograd, vitaminab12 e acido folico per poi rifare gli esami a settembre.
Grazie in anticipo. Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
8% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, se lei si alimenta in modo equilibrato e corretto, alla base della sua anemia, che lei riferisce a carattere più o meno costituzionale, potrebbe esserci un difetto di assorbimento di ferrro. La terapia prescritta risulta quindi adeguata.
Se tuttavia in questo momento la sua anemia appare più marcata che in passato, potrebbe anche eseguire una "ricerca del sangue occulto nelle feci", dato che ci parla anche di qualche disturbo gastrico. Ne parli col suo medico e si affidi al suo giudizio.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Ringraziandola per la sua risposta, volevo fare un ulteriore domanda. Vista la situazione dell'emoglobina e del ferro il medico mi aveva fatto capire che era meglio interrompere la corsa o comunque attività per cui vada molto in affanno (avevo appena iniziato un allenamento molto tranquillo ossia una mezz'oretta alternando corsa e camminata anche perchè di piu' non ce la facevo). Ritiene che sia necessario? in questo momento ho finito una scatola di acido folico e di vitamina b12 e sto proseguendo solo con il ferrograd, potrei riprendere a fare qualche corsetta leggera?
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
8% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, le consiglio di affidarsi completamente al giudizio del suo medico, che la segue ed ha il polso della situazione. Aspetti di essere certa che i valori siano sensibilmente migliorati, ora mi sembra presto, in quanto pur avendo finito un ciclo di terapia, ignioriamo se ci sia stato un qualche miglioramento e se si di quanto.
Cordiali saluti