Utente 130XXX
Salve, recentemente mi sono rivolta spesso al sito per avere dei consulti... purtroppo dopo quasi 4 mesi non ho ancora risolto il problema, nonstante le vsite mediche e le varie terapie.
Agli inizi di novembre dell'anno scorso, sono caduta sbattendo violentemete la testa e la parte bassa della schiena, a quei tempi feci subito una visita neurologica e una tac alla schiena che evidenzio due piccole ernie tra le vertebre L4 e L5. Oltre al bernoccolo e a qualche difficoltà nello stare seduta si risolse tutto, solamente la sera distesa a letto sentivo la testa e le orecchie come se scoppiassero.
Alla metà di gennaio di quest'anno, mentre ero in auto ebbi un attacco di vertigini tremendo seguito da un attacco di panico.
Le vertigini continuavano accompagnate dal un senso di debolezza, svenimento imminete e attacchi di diarrea ( per gli attacchi di panico, ho consultato uno psichiatra). Dopo poco, iniziarono anche i problemi alle orecchie completamente che completamente tappate aumentarono ( e aumentano) le vertigini ed il snso di sbandamento. Su consiglio del medico, feci una radiografia alla colonna vertebrale, che evidenziava una cifosi cervicale e una visita dall'otorino, che notò la mascella a scatto e una leggera infiammazione all'orecchio. Nello stesso periodo tra febbraio e marzo, dopo aver consultato un ortopedico, ho iniziato a fare ginnastica posturale. I disturbi però peggioravano, gli attacchi di diarrea che facevano aumentare le vertigini mi hanno portato a fare una ecografia all'addome, dalla quale non è risultato niente di anmalo. Oltre ai fasti allo stomaco, i dolori al petto alle costole ed al braccio soprattutto il sinistro (mignolo ed anulare intorpiditi e rigidi) mi hanno portato a fare un elettrocardiogramma, dalla quale è risultata un'asistolia alla respirazione. I fastidi ed il malessere generale non calmava, ho fatto quindi le analisi del sangue di routin dalla quale non è risultato niente. Alla metà di aprile, mi si sono ripresentati sotto l'ascella sinistra due linfonoduli ingrossati (come già mi era accaduto in passato) ma, allarmata da tutto il malessere generale, ho fatto un'ecografia, che ne ha evidenziati al collo alle ascelle destra e sinistra e all'inguine ( quelli all'inguine li ho da tanti anni). Il medico preoccupato mi ha prescritto tutte le analisi per gli anticorpi (non ricordo i nomi) e rx al torace, dal quale non è risultato niente. Per i fastidi alle orecchie ho consultato un'altro otorino, che mi ha detto che sono tutta chiusa dal muco, quindi fare la cura fluidificante, prescrittami.
Ciò che vorrei sapere è: Da che cosa dipndono queste Vertigini, io non ce la faccio più! A quale specialista posso rivolgermi? Le sto' provano tutte senza avere soluzione e mi stò ritovando con più problemi i prima!
Ho un continuo dolore al collo, poco sotto alle orecchie, le orecchie che continuano a tapparsi, difficoltà a deglutire, le vertigini e crampi ai polpacci. Dimenticavo ho 28 anni (se l'età può aiutare). GRAZIE
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
AGROPOLI (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente, per i disturbi che riferisce non basta sottoporsi alla sola visita otorinolaringoiatrica. Deve sottoporsi ad almeno un esame audiometrico, impedenzometrico e vestibolare. Senza questi esami, nessuno potrà dirle cosa causa le vertigini.
Un caro saluto