Utente 947XXX
Gentili dottori, ho notato la presenza di capellini sottili e corti sulla maglietta e quando faccio lo shampoo. Alcuni hanno il bulbo bianco, altri non hanno alcun rigonfiamento, sono come fili. Ho notato anche che i capelli tendono ad assottigliarsi, sono più secchi del solito (pur avendo la dermatite seborroica) ed anche la crescita delle unghie è notevolmente rallentata. La dermatologa dice che i capellini sono doppie punte residue, ma se così fosse non avrebbero il bulbo! Ho pensato quindi di rivolgermi ad un altro specialista serio, ma vorrei sapere: che esami devo fare? E, soprattutto, quali esami deve farmi fare il dermatologo quando vado a visita?
Sono donna e ho 30 anni. Sono molto spaventata da una possibile alopecia androgenetica, che mi pare abbia questi sintomi, perché non voglio diventare calva! Ecco perché voglio muovermi subito e stroncare questo problema.
Grazie per l'attezione, attendo fiduciosamente risposta. :)
PS: è vero che i capelli in involuzione possono essere scambiati dal dermatologo per capelli in ricrescita? Perché la derma dice di vedere i capelli nuovi, ma avendo letto questa cosa relativa all'AGA sono molto preoccupata. Grazie ancora. :)

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile signora, da quello che Lei racconta la cosa da prendere maggiormente in considerazione è sicuramente l'assottigliamento dei capelli che dice di aver notato; dovrebbe valutare se è presente anche un diradamento dei capelli stessi, specialmente al vertice, che è la sede tipicamente interessata nell'alopecia androgenetica femminile. Le consiglierei comunque di effettuare degli esami ematochimici di routine, comprensivi di sideremia e ferritinemia, dal momento che anche un'anemia o una carenza di ferro possono determinare i sintomi da lei descritti. Comunque solo un esame diretto dermatologico,con eventuale tricogramma, sarà dirimente per la diagnosi e per escludere una possibile ma sicuramente evitabile evoluzione sfavorevole del quadro clinico.
[#2] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Caro dott. Ferrari, grazie per la sua risposta.
Per vertice s'intende il "cocuzzolo" della testa? Scusi ma sono poco pratica...
Se è così, i capelli lì ci sono...ho notato un leggero diradamento sulle tempie, recuperato però in maniera spontanea nei mesi (prima si vedeva la cute quando facevo la coda, adesso no :D)...mi sono preoccupata perché questi capellini piccoli non li avevo mai visti...
C'è da dire che negli ultimi shampoo ho fatto un impacco di olio di semi di lino per pulire la cute (ho la dermatite seborroica fin da bambina...) e i capellini caduti sono diminuiti tantissimo.
Secondo Lei può esserci una relazione?

Inoltre, non so se Lei ha guardato il mio profilo, ma ad ogni modo annoto anche che ho avuto problemi di tiroide, che non l'ho più e sono in cura con eutirox dal 1995.
Problemi di calcio perennemente basso...

La prossima settimana dovrò fare il quadro ormonale completo: tiroide e ovaio, testosterone ecc.
Annoto subito sideremia e ferritina!

Grazie per avermi tranquillizzato (fa bene!), copincollerò i risultati appena li avrò.

Buona giornata e grazie ancora! :)
[#3] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile signora il "cocuzzulo" corrisponde al vertice come ha ben intuito , ci aggiorneremo ,se vorrà, appena avrà a disposizione gli esami ai quali si è sottoposta. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Ecco il referto, con i valori normali tra ():

GLOBULI BIANCHI (WBC) 8,46 (4.8 - 10.8 x 10³/mm³)
GLOBULI ROSSI (RBC) 4,74 (4.0 - 5.4 milioni/mm3)
EMOGLOBINA (HGB) 12,4 (12,0 - 16,0 g/dL)
EMATOCRITO (HCT) 37,5 (36,0 - 45,0 % )
VOLUME CELLULARE MEDIO (MCV) * 79,1 (80,0 - 97,0 fL )
EMOGLOBINA CELL. MEDIA (MCH) 26,2 (25,0 - 34,0 pg )
CONC.CELL.MEDIA (MCHC) 33,1 (32,0 - 38,0 g/dL )
DISTR. POP. ERIT. (RDW) 13,3 (11,0 - 16,5 % )
NEUTROFILI 65,1 (40.0 - 75.0 % )
LINFOCITI 26,8 (20.0 - 45.0 % )
MONOCITI 5,1 (0.0 - 10.0 % )
EOSINOFILI 2,5 (0.0 - 6.0 % )
BASOFILI 0,5 (0.0 - 1.5 % )
NEUTROFILI (VALORE ASS.) 5,51 (1,8 - 7,0 x 10³/mm³
LINFOCITI (VALORE ASS.) 2,27 (1,0 - 4,8 x 10³/mm³
MONOCITI (VALORE ASS.) 0,43 (0,1 - 0,8 x 10³/mm³
EOSINOFILI (VALORE ASS.) 0,21 (0,0 - 0,5 x 10³/mm³
BASOFILI (VALORE ASS.) 0,04 (0.0 - 0.2 x 10³/mm³
PIASTRINE (PLT) 368 130 - 400 x 10³/mm³
VOL. PIASTRINICO MEDIO (MPV) 10,3 8,0 - 13,0 fL
DISTR. POP. PIASTRINE (PDW) 12,0 9,0 - 17,0 fL

CALCIO TOTALE
* 6,25 ARSENAZO
8,70 - 10,40 mg/dL

FOSFORO
5,6 * MOLIBDATO
2,7 - 4,5 mg/dL

SIDEREMIA
42 COLORIMETRICO
37 - 145 ug/dL

FERRITINA

152 CLIA
10 - 291 ng/mL


FT3 - TRIIODOTIRONINA LIBERA

4,3 CLIA
adulti 2,0 - 4,4 pg/mL


FT4 - TIROXINA LIBERA

1,6 CLIA
adulti 0,9- 1,7 ng/dL

TSH - ORMONE TIREOTROPO
* 0,009 CLIA
adulti 0,27 - 4,2 mIU/L


HTG - TIREOGLOBULINA

<0.20 CLIA
0,2 - 70,0 ng/mL

ANTICORPI ANTI HTG

43,6 CLIA
0 - 100 U/mL

POA - ANTICORPI ANTI PEROSSIDASI

63,6 CLIA
0 - 100 U/mL

FSH

5,2 CLIA
Fase follicolare 3,5 - 12,5 mUI/mL



LH

23,0 CLIA
Fase follicolare 2,4 - 12,6 mUI/mL

PROLATTINA

12,5 CLIA
4,79 - 23,3 ng/mL

ESTRADIOLO

139,1 CLIA
Fase follicolare 24,5 - 195,0 pg/mL

PROGESTERONE

1,8 CLIA
Fase follicolare 0,2 - 1,5 ng/mL

TESTOSTERONE

0,80 CLIA
0,1 - 0,8 ng/mL


DHEA SOLFATO

232,5 * CLIA
59 - 227 µg/dL

D4 ANDROSTENEDIONE

2,2 RIA
0,1-2,8 ng/mL


PTH-Intatto
*
4,2 CLIA
14 - 72 pg/mL


ACTH

20,5 CLIA
4,7 - 48,8 pg/mL

Attendendo risposta, invio cordiali saluti. :)
PS: il cortisolo deve ancora pervenire, pazienza!
[#5] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente gli esami ematochimici non evidenziano valori degni di nota pertanto La invito a restare più tranquilla e fiduciosa anche perchè la componente psicosomatica gioca un ruolo importante. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Mi preoccupavano un po', da profana, i valori al limite massimo del Testosterone, e il Dhea superiore alla norma...ma se Lei mi dice che non c'è nulla di preoccupante...mi rassereno (almeno ci provo...)!

Grazie per la tempestività! :D
[#7] dopo  
Utente 947XXX

Iscritto dal 2008
Come scritto nel topic tensioni e vertigini, ho risolto il problema, avendo scoperto una carenza abbastanza grave di diversi minerali. Il quadro degli elettroliti, infatti, è risultato ben poco edificante.

Nel topic menzionato, ho raccontato la mia storia dal ricovero a codice rosso di massima urgenza al post dimissioni, quindi non lo riscrivo qui. Posso dire di aver avuto molta paura quando ho preso la spazzola qualche giorno dopo il ricovero, perché pensavo che avrei perso una marea di capelli (per lo spavento, lo stress, la paura di morire che ho avuto durante la crisi...).

Invece, passavo la spazzola...niente...ripassavo...niente...ho perso sì e no una quindicina di capelli. Segno che le integrazioni prescrittemi sono andate a buon fine anche là.

AVVISO IMPORTANTE: ho volutamente taciuto i minerali interessati, perché alcuni utenti mi hanno contattato in privato e non vorrei che, sulla base della mia personalissima esperienza, possano compiere gesti affrettati che possono essere inutili nel loro caso (in soldoni: acquistare integratori senza sapere se a loro mancano oppure no).

Domanda: se tanto mi dà tanto, anche altre cadute di capelli passate possono essere ricondotte ad un quadro di minerali bassi. Ora, quando la caduta dei capelli dipende da una mancanza di nutrienti, immettendo questi nutrienti migliora la qualità del capello e ne arresta la caduta(effetti riscontrati). Ma i capelli caduti in precedenza saranno rimpiazzati dai nuovi oppure no?

Lo chiedo perché talvolta ho sentito parlare di "alopecia", causata da squilibri interni e il termine mi ha lasciata alquanto perplessa. Inoltre, come detto, avevo un diradamento leggero leggero (si intravede appena il cuoio capelluto) in alcuni punti dell'area frontale, e sarei felicissima se sapessi che recupererò i capelli perduti.

Ringrazio tutti per l'aiuto. Buona giornata. :)