Utente 157XXX
Salve, so che la domanda è stata posta più volte, però vorrei avere risposta al mio caso particolare in quanto sto tentando vari rimedi che non hanno alcun successo.
Da circa due mesi ho delle contrazioni, visibili a distanza ravvicinata, sulla palpebra inferiore dell'occhio sinistro. Premetto che poco prima di questi sintomi mi è stata diagnosticata una miopia di 0.50 a dx e 0.75 a sx, ed ora alla guida o in altre particolari situazioni indosso degli occhiali da vista.
Questo sintomo non mi è nuovo, infatti solitamente si presentava nel periodo esami ma durava non più di due settimane. Invece stavolta mi è venuto in un periodo normale dove credo di non essere troppo stressato.

Ho provato con banane, gocce tranquillanti prese in erboristeria, succhi di mirtillo, portare gli occhiali l'intera giornata. Non cambia assolutamente nulla.
Potreste dirmi specificatamente il metodo per eliminare questo fastidio? Anche perchè questo disturbo mi fa sentire nervoso anche quando in realtà non lo sono.
Grazie mille anticipatamente per le eventuali risposte.
[#1] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
Carissimo,
questi fenomeni sono Miocloni palpebrali ovvero contrazioni involontarie brevi e improvvise, singole o multiple di gruppi muscolari che possono avere varia topografia(assiale, prossimale, distali).
Le mioclonie palpebrali appunto sono scosse palpebrali spesso associate a scatto degli occhi verso l’alto e raramente con retropulsione della testa (senza assenze). Questo pattern può essere associato ad una turba di coscienza (con assenze). I pazienti hanno fotosensibilità.
Solo nel caso in cui ci sono assenze il fenomeno deve essere valutato dal punto di vista neurologico altrimenti di solito si accompagna a stress psicofisico!
Quindi il miglior consiglio è di rilassarsi di più,di limitare lo stress(cosa quasi sempre impossibile visto spesso la costituzionalità predisponte dell'individuo!!!)e di fare una migliore vita!
Esistono trattamenti topici microinvasi farmacologici se la problematica suscita veramente una "intolleranza subiettivsa"!!!
Mi consulti pure per qualsiasi chiarimento!


[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la risposta,
potrebbe indicarmi quali sono questi trattamenti?
sta diventando davvero un problema, è veramente troppo tempo che va avanti questo disturbo..
grazie ancora.
[#3] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
In casi veramente "NON TOLLERATI" ad esempio la tossina botulinica che è, a dosi terapeutiche, un farmaco per iniezioni intramuscolari ad effetto locale: iniettata in muscoli iperattivi essa induce una riduzione selettiva della contrattilità muscolare che dipende dalla dose iniettata ma che è comunque sempre reversibile. Il razionale del trattamento con tossina botulinica è quello di indurre, nei muscoli iniettati, una "debolezza" sufficiente ad abolire gli spasmi ma non tale da provocare la paralisi completa. Per il mantenimento del beneficio è però indispensabile che il trattamento sia ripetuto nel tempo ad intervalli regolari.
Un caro saluto
[#4] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille, anche se credo che a questo punto me lo terrò!!
buona giornata
[#5] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
OK!!!!
SAGGIA DECISIONE!!!!!