Utente 157XXX
Buongiorno! Sono una ragazza di 22 anni e digito da Taranto e, di conseguenza, ho i classici colori mediterranei che comportano anche folta peluria sulle gambe quindi con depilazione obbligatoria. Vi contatto per un problema con cui ormai combatto da 2 o 3 anni senza ancora cenno di risoluzione, malgrado la consultazione di più medici: follicolite e peli incarniti a causa di una depilazione troppo frequente. Vi spiego brevemente la mia storia: ho iniziato a depilarmi a 12 anni con il silk epil (d'estate le depilazione diventavano + frequenti anche perchè ho una ricrescita MOLTO veloce)e così è stato fino a 3 anni fa quando ho iniziato a vedere sulle mie gambe la comparsa nella zona al di sotto del ginocchio, in cui la depilazione era + utilizzata, la comparsa di peli incarniti che, sbagliando, ho iniziato a togliere con spillo e pinzetta. Attribuendo il problema al silk epil ho iniziato a fare la ceretta con gli stessi risultati e in più si sono formati dei puntini rossi che mi è stato detto essere follicolite (che poco tempo fa sono riuscita un pò a debellare con il Gentalyn Beta). Ho anche usato scrub, guanti di crine, creme idratanti ed esfolianti ma niente. Purtroppo avendo una ricrescita veloce e dei peli scuri non posso usare molto frequentemente il rasoio o la crema perchè dovrei aumentare di molto soprattutto nel periodo estivo il numero di depilazioni e mi è stato consigliato in un centro estetico di ricorrere al laser o alla luce pulsata. Su questo argomento ho consultato dermatologi e medici estetici che mi hanno sconsigliato questi due trattamenti sia per il notevole costo sia perchè il problema non si risolve.
Vorrei delle delucidazioni in merito al mio problema se fosse possibile e chiedervi anche due pareri:
1) se esiste un prodotto efficace per ritardare la ricrescita;
2) se una sola seduta (o comunque) con la luce pulsata può almeno eliminare i fastidiosi peli sottopelle.
Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Per il suo problema è senza dubbio indicato un laser Nd:Yag 1064 ad impulso lungo con spot di almeno 12 mm (ma meglio se 15 o 18 mm). Tra l'altro può essere utilizzato anche su fototipi scuri o su persone di colore senza rischio di ipopigmentazione.
Non dovrebbe essere difficile reperire questa apparecchiatura nella sua zona poichè sufficientemente diffusa.
Se la sua pelle non è troppo scura in alternativa va bene anche il laser ad alessandrite anche se ha meno incidenza sulle pseudofollicoliti.
Da quello che ha descritto terrei la luce pulsata come alternativa.
Cordialissimi saluti
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio! In alterantiva al laser misure meno estreme non ci sono?
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Non è una misura "estrema" ed è sicuramente efficacie. Il problema è molto diffuso e non conosco rimedi topici in grado di minimizzarlo con altrettanta efficienza.