Utente 885XXX
Sono un ragazzo di 20 anni e circa un anno fa sn stato operato per la terza volta per una fistole perianale.
Per quanto riguarda la fistole non ho piu problemi solo che alcuni giorni mi si irrita l'ano e io per la paura che fosse recidivata di nuovo (la fistole)sono andato dal mio chirurgo per un controllo e quest'ultimo mi ha risposto che era tutto a posto.
Ora però ho delle perdite...inizialmente pensavo fossero secrezioni ma mi sono reso conto che,secondo me,sono feci.
E' probabile che dopo 3 operazioni si sia indebolito l'ano/il retto e quindi involontariamente ho questa piccola perdita?
Come posso risolvere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
E' possibile, dipende dal tipo di intervento eseguito, credo opportuno esponga nuovamente il problema al chirurgiche la segue per eventuali approfondimenti. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 885XXX

Iscritto dal 2008
Praticamente l'ultimo intervento è stato effettuato con l'asportazione totale della fistola.Il chirurgo mi ha spiegato che ero pieno di peli all'interno e sono stati tolti,poi mi è stato messo un drenaggio per 17 giorni e infine mi hanno tolto i punti.
Comunque penso che il mio retto si sia indebolito perchè non ho piu problemi di fistole.
Volevo solo chiederle se esistono medicinali per rinforzare il retto o quello che sia...
comunque la ringrazio per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In questo caso , probabilmente si trattava di cisti e fistola pilonidale e non perianale, per cui non credo esista rapporto tra la terapia chirurgica, la malattia ed una eventuale incontinenza fecale.Necessita di visita specialistica quindi ed eventuali approfondimenti per l' attuale problema.