Utente 157XXX
Buongiorno. Tempo fa,a seguito delle prove allergiche effettuate, un allergologo mi diagnosticò un'allergia allo stress. Solitamente, e il primo ricordo che ne ho risale alle scuole elementari, in concomitanza ad interrogazioni o compiti in classe, era prassi notare gonfiori alle dita (che mi impedivano di stringere i pugni) e col passar del tempo ho iniziato a notare gonfiore anche su gomiti e ginocchia. Premetto che cerco una gravidanza e che, vista l'interazione negativa che lo stress comporta in questo caso, ho deciso di sospendere (almeno temporaneamente) gli esami universitari. Vorrei sapere se la diagnosi è attendibile... ultimamente ho qualche dubbio visto che ritengo di condurre una vita tranquilla. Non sò se può aiutarla sapere che ho una mancanza cronica di vitamina C. Ah: da quando ho sospeso gli esami non ho più avvertito questi disturbi. Grazie della sua eventuale risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
In termini medici "allergia allo stress" non esiste.

Allergia e' un termine tecnico e indica una serie di reazioni immuni a certe molecole (quindi entita' materiali), mentre lo stress e' una situazione, non una sostanza materiale. Anche stress nasce come termine tecnico della fisiologia del surrene, anche se oggi e' usate nel senso geerico di sentirsi psicologicamente sotto pressione.

Possono invece esserci reazioni corporee e cutanee simili a quelle allergiche, scatenate non dal contatto fra IgE e allergeni, ma dalla situazione stressante che attiva tutta una serie di mediatori neuroendocrini. Addirittura si hanno orticarie da caldo, da freddo, da acqua, legate a un rilascio aspecifico di istamina in condizioni di modestissimo stress fisico .

E' posssibile che la definizione di "allergia allo stress" le sia stata fatta per farsi capire meglio, a seguito della positivita' aspecifica dei prick test di controllo (privi di allergeni).



[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Allora la diagnosi è corretta anche se non "tecnicamente corretta" e anche se non può essere considerata "allergia". Grazie mille.