Utente 123XXX
egregi dottori,sono un ragazzo di 24 anni che a seguito all assunzione di un neurolettico dopo vari consigli ha deciso di fare dei dosaggi ormonali,per verificare lo stato di salute degli ormoni,volevo sapere se erano questi gli esami da effettuare,andro'nel pomeriggio a farle;gli esami prescritti sono FSH,PROLATTINA,17 BETA ESTRADIOLO,TESTOSTERONE LIBERO,TESTOSTERONE TOTALE,VIDRO TESTOSTERONE,GLICEMIA,COLESTEROLO.
Volevo sapere se questi esami se usciranno nella norma potevano escludere un deficit erettile;inoltre ho letto su questo sito che un ragazzo di 26 anni in seguito all'assunzione di un antipsicotico il rispredal dopo averlo sospeso e assunto per circa sei mesi continua ad avere effetti collaterali ovvero minore sensibilita'del pene e scarsa libido quasi assente anche se a fatica riesce ad arrivare a un'erezione adeguata e suffieciente per pentrare la sua attuale ragazza;ecco la mia domanda era la seguente e'possibile che questi benedetti farmaci possano essere latenti nel fisico e non far piu'ritornare la funzione sessuale di una volta?cioe'per uno sbaglio neurologico la mia paura e'che questa mia scarsa libido e poco appetito sessuale non andranno piu'via?vi prego di rispondermi e volevo un parere riguardo questi esami da fare grazie infinite e buon lavoro,il testo e'anche per il dottor pierluigi izzo che mi aveva consigliato di effettuare queste analisi per vedere anche l'incremento della prolattina e avrei piacere se nel caso leggesse questa domanda possa dare una risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

faccia gli esami indicati e poi se ne discuterà l'esito.

Non metta il carro davanti ai buoi, non continui a fare inutili ipotesi diagnostiche e soprattutto non ci chieda da queste postazioni diagnosi "preventive".

Stia ai consigli che le ha già dato il collega Izzo in altri precedenti post e soprattutto a quello che le dirà in diretta il suo andrologo!

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo tema, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio della risposta imminente;ieri provandomi a masturbare ho raggiunto l'erezione e anke per un bel po'di tempo,anke oggi nel pomeriggio stando a letto ho avvertito pian pianino un gonfiore del pene e manualmente sono arrivato ad un'erezione massima che poi ovviamente ho fatto cessare,solo dottore mi scusi ma se questi esami ovvero quelli del sangue rientrano nella norma,e'necessario fare per forza l'ecocolordoppler penieno?esso non riguarda solo la funzione vascolare del pene?a me interessa solo sapere se questo medicinale abbia potuto scaturire un cambiamento sugli ormoni,cioe'il mio problema e'solo il medicinale no la circolazione sanguigna ke permette al pene di arrivare in fase di erezione,lei cosa mi consiglia?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

se il problema è in risoluzione, come pare, neppure i dosaggi ormonali sono indispensabili per capire il suo problema che per altro sembra avere una forte componente psicologica.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
dottore che vuol dire problema in risoluzione?secondo me solo una visita potra'tranquillizzarmi con relativo ecocolrdoppler penieno
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

così almeno sembrava da alcune sue ultime affermazioni e comunque, prima di decidere le indagini da farsi, senta un andrologo!

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
dottore mi scusi un'ultima domanda,ma se dagli accertamenti delle analisi ed eventuale sempre se volessi fare questo ecocolordoppler penieno se il mio pene risponde bene alla circolazione sanguigna e ottengo un'erezione valida alla visita potrei escludere questa componente organica?inoltre il farmaco non centra nulla vero con l'ecocolordoppler penieno,perche'esso va a studiare la circolazione e il fluso sanguigno del pene giusto?il medicinale che ho assunto e'una cosa a parte?, io questo vorrei comprendere