Utente 158XXX
Gentili Medici,
sono un un uomo di 38 anni e con mia moglie tentiamo senza successo da ca 6 mesi di avere un figlio. A valle di una visita presso un Andrologo che non ha evidenziato anomalie mi è stato prescritto uno Spermiogramma. Risultato:
Volume 2.5ml
Viscosita : Nei limiti
Aspetto: proprio
Fluidificazione: finemente Irregolare
pH: 7.20
Concentrazione per ml: 78 milioni
Totali: 195 milioni

MOTILITA':
Rettilinea veloce 2^ ora: 26.2%
Rettilinea veloce 4^ ora 22.7%
Rettilinea lenta 2^ ora 4.7%
Rettilinea lenta 4^ ora 6.3%
Discinetica 2^ ora 10.3%
Discinetica 4^ ora 6.2%
Agitatoria in loco: --
MORFOLOGIA
Forme Tipiche 39%
Forme Atipiche 61%

Leucociti per ml: 1.400.000
Emazie: --
Zone di spermioagglutinazione: alcune, aspecifiche
Cellule Epiteliali di sfaldamento: alcune
Corpuscoli prostatici : Numerosi
Astinenza: 3gg

L'interpretazione dell'andrologo è che:
La difficoltà fertile sia legato a un problema di MOTILITA' dovuto a una INFIAMMAZIONE di alcune parti del sistema riprodutivo (prostata, epididimo) probabilmente conseguente ad INFEZIONE
Mi è stato prescritto:
AULIN supposte per 20 gg
DANZEN per 30 gg
Profert per 90gg

Vi chiedo cortesemente di indicarmi il vs punto di vista sul quadro clinico, diagnosi e terapia.
Inoltre se ritereste opportune ulteriori indagini per verificare le cause dell'eventuale sofferenza infiammmatoria (in particolare per la prostata)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che sia opportuno eseguire una spermiocoltura nonche'
un'ecografia prostatica che mostrera' all'andrologo di riferimento.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per la tempestiva risposta.

Poichè la cura è abbastanza lunga è opportuno iniziarla comunque o attendere l'esito degli esami da lei indicati (ecografia + spermiocoltura)???
Mia moglie mi mette una certa fretta (a causa della ns età, 35 e 38) che però non è sempre la miglior consigliera (... la fretta, non la moglie)

Tra l'altro in merito all'infezione l'Andrologo stava per darmi anche una terapia antibiotica, ma quando gli ho accennato che un mese fa per un ricovero avevo fatto un terapia antibiotica di 10gg ha detto di limitarmi ai 3 farmaci che ho elencato (AULIN, DANZEN, Profert).
A suo dire l'infezione sarebbe sparita ma l'infiammazione continuerebbe e danneggerebbe gli spermatozoi. Ma in un mese non potrebbe esser tornata ??

Voglio anche aggiungere per completezza che l' Andrologo mi aveva prescritto anche una Ecografia Testicolare che ha evidenziato "Varicocele di II grado a sinistra con reflusso in ortostatasi sia a riposo sia durante manovra di Valsalva con evidenza di diamtro venoso di ca 3.2mm"
L'Andrologo ha escluso però al momento di imputare i miei problemi al varicocele. Lei ritiene che sia da considerare tra le cause di basa motilità ????

Grazie ancora e complimenti per l'utile servizio e la cortesia
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...alla Sua eta' ritengo che la correzione di un varicocele di II grado non dia benefici sullo spermiogramma significativi.Quanto all'influenza del precedente stato infettivo/infiammatorio sul potenziale di fertilita',ritengo che,oltre ai riscontri diagnostici degli esami richiesti,sia fondamentale la esperienza dell'andrologo nel campo della fisiopatologia della riproduzione,in
sinergia con il ginecologo.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Successivamente ai precedenti esami diagnostici per chiarire l'esistenza e l'entità di una eventaule infezione ho effettuato, come suggerito anche da voi una spermiocoltura.
E' risultato: ENTEROCCO SPP e E. COLI
A giugno 2010 mi sono recato dallo specialista
Questi mi ha fatto notare che la conta dei leucociti nello spermiogramma effettuato insieme alla coltura indicava solo 6-7 p.c.v. contro 1.400.000/ml del precedente spermiogramma (riportato nel mio primo messaggio)
D'altra parte i batteri evidenziati sono molto comuni.
Pertanto ha ritenuto che non fosse opportuna una terapia antibiotica e mi ha prescritto solo il PROFERT

Ora sono passati altri 3 mesi ma ... la buona notizia non arriva ancora.
Sto notando però di recente qualcosa di "strano".
In passato ricordo che osservando un'eiaculazione "libera" verificavo una PROIEZIONE DELLO SPERMA IN AVANTI con un GETTO di diversi centimetri. Al contrario vedo che ora lo sperma COLA semplicemente dallo sbocco dell'uretra e il GETTO E' ASSENTE. .

Vi chiedo se nella funzionalità riproduttiva sia importante la proiezione meccanica in avanti dello sperma nel facilitare l'avanzamento lungo la vagina e le tube, almeno nel primo tratto del "percorso", e se pertanto quanto osservo possa costituire un problema da considerare.

Grazie in anticipo
Un caro saluto

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,la forza del getto eiaculatorio non ha alcuna valenza nel favorire la fecondazione.Il sintoma riferito potrebbe,pero',essere espressione di uno stato congestizio-infiammatorio prostato/vescicolare che non va sottovalutato.Cordialita'.