Utente 138XXX
salve...
nel periodo delle feste natalizie ho riscontrato una pressione arteriosa piuttostp alta 160-100 tant è ke mi sono rivolto a un cardiologo che mi ha subito fatto fare dei controlli specifici come visita cardiologica,analisi del sangue,ecodoppler ai reni e alle arterie surrenali.i risultati delle analisi sono tutti nella norma se si escludono trigliceridi e colesterolo leggermente alti.sono tornato dal cardiologo,abbiamo rimisurato la pressione 140-90 ed egli ha deciso di non assegnarmi farmaci perchè sta arrivando la stagione estiva e i valori pressori dovrebbero calare naturalmente!mi raccomandò di fa re una dieta iposalina e di effettuare attività fisica, e infatti cosi stò facendo!
è passato 1 mesetto dall ultima visita cardiologica e i valori sono stazionari sempre sui 140(145)-90(95)..
secondo voi è il caso di rivolgermi nuovamente dal cardiologo e iniziare 1 cura farmacologica???
valori del genere sono pericolosi in tempi brevi???premetto che mio padre ha problemi cardiovascolari!
infine una curiosità:le eventuali cure farmacologiche hanno degli effetti collaterali fastidiosi???
grazie per l attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
nonostante la sua giovane età, l'insorgenza di ipertensione arteriosa è poco frequente, ma possibile. D'altra parte, le analisi effettuate risultano tutte nella norma e lei ha anche una familiarità per malattie cardiovascolari. Nel breve termine i sui valori di pressione non sono pericolosi, l'importante è che se restano tali vanno trattati. L'arrivo della stagione calda potrebbe effettivamente portare ad una riduzione dei valori pressori, almeno temporanea, per cui si potrebbe soprassedere sulla terapia.
Tutti i farmaci hanno possibili effetti collaterali, ma generalmente sono poco frequenti. Per il momento meglio concentrarsi sull'effettiva necessita o meno di trattare farmacologicamente i valori pressori.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille per la risposta anche se piuttosto in ritardo!
cordiali saluti