Utente 158XXX
Buongiorno,

Sono un ragazzo di 22 anni e da qualche mese soffro di nausea perenne (senza dolori, acidità, vomito o diarrea) spesso associata a stanchezza, sonnolenza e sensazione di svenimento. Sono stato visitato dalla guardia medica che ha detto "potrebbe essere celiachia", poi all'ospedale dove mi hanno detto "potrebbe essere gastrite" e infine dal medico di famiglia che mi ha fatto fare le analisi del sangue dicendo che potrei essere anemico visto che sono anche piuttosto pallido.

Le analisi gli hanno dato ragione e infatti ho riscontrato una sideremia più bassa dei valori normali. La carenza di ferro è probabilmente derivante dal fatto che la mia dieta è semi-vegetariana. Il medico mi ha prescritto il Ferro-Grad che però dopo una sola pastiglia non ha fatto altro che causare ancora più nausea e anche un po' di diarrea con feci nerissime. Le mie domande quindi sono:

- La sensazione di nausea perenne potrebbe essere un sintomo dell'anemia oppure è più probabile che derivi da qualche altro problema?

- Esistono integratori di ferro più leggeri del Ferro-Grad oppure omeopatici/naturali?

- Mi hanno parlato bene dell'alga Spirulina e pare che, tra le tante cose, contenga moltissimo ferro in forma facilmente assimilabile. Secondo voi potrebbe essermi d'aiuto?

Grazie mille in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Prima di considerare eventuali terapie, credo indispensabile porre una diagnosi che, per quanto ha scritto, non appare ancora emersa. Si affidi al suo medico o eventualmente a specialisti su sua indicazione che valuteranno l' eventuale necessita' di accertamenti e permetteranno di porre una diagnosi. Solo allora verra' valutata la terapia piu' indicata. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
i sintomi che descrive potrebbero essere compatibili con il suo stato anemico, come diagosticato dal suo medico curante. Il trattamento con ferro oltre che per os può essere somministrato nei casi più gravi anche per via endovenosa o intramuscolare nei soggetti che non tollerano i sali ferrosi.
Rimane comunque la necessità di stabilire perchè lei ha il ferro basso e per questo potrebbe essere necessario eseguire ulteriori esami sia ematici (transferrina, ferritina,uno striscio di sangue periferico per lo studio dei globuli rossi) o anche in casi particolari anche un esame endoscopico.

Cordiali saluti