Utente 860XXX
Gentili Medici,
sono un ragazzo di 27 anni affetto da 2 anni da herpes genitale.
Mi sono sottoposto ad analisi per individuare il tipo di herpes simplex, visto che mi sembra che con il passare del tempo le recidive, anzichè diminuire, aumentino. Tengo a precisare che dalle analisi emocromo con formula risulto in ottima forma!
Il risultato è: anti herpes virus (1+2) ig g positiva, ig m negativa.
Vorrei chiedervi se significhi che sono coinfettato da entrambi i virus o se dovrei fare analisi più specifiche per identificare quale dei due tipi sia il responsabile delle recidive.
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Gentile paziente,
generalmente i virus HSV 1 e 2 sono tanto frequenti da rendere perfettamente inutile, per lo meno nel suo caso, la ricerca degli anticorpi che sono evidentemente e ovviamente positivi; quello che conta sarebbe piuttosto risolvere il suo problema. Io inh questi casi consiglio il famciclovir da 250 mg 2 volte al giorno per almeno 1 anno. E' un farmaco prescrivibile sotto nota per l'indicazione in oggetto e porta a risultati veramente ottimi: naturalmente anche la sua partner sessuale, qualora ne abbia una fissa, va trattata.
Cordiali saluti

Dr. Mocci
[#2] dopo  
Utente 860XXX

Iscritto dal 2005
Grazie per la celere risposta.
Il famvir l'ho preso durante l'ultima recidiva in quanto le ultime due volte appena guariva l'herpes ne spuntava immediatamente un altro. Il mio medico me l'ha prescritto per 10 giorni, 250mg due volte al dì. Le confesso che sono un pò preoccupato all'idea di dover assumere farmaci per un periodo così lungo (un anno). Ho letto spesso dell'importanza della vitamina b12 nella prevenzione delle recidive, secondo lei l'aumento degli episodi erpetici può essere un segno di carenza di questa vitamina?