Utente 926XXX
sono un ciclista amatoriale, ho ripreso da poco la normale attività dopo circa 2 mesi, al rientro a casa dopo uscite di parecchi km avverto bruciore e noto rossore all'inguine ed all'ano.
utilizzo prima di mettermi in bici abbondante crema protettiva a base di zinco, senza però troppi risultati.
adesso la zona è infiammata, stò usando gentalin beta, faccio bene?(non noto risultati),il mio medico curante mi ha prescritto travacort crema, è forse più indicata del gentalin beta?
molti ciclisti usano pomate a base di sali d'aegento,sono buone?(quali sono?)
datemi Voi un consiglio.
Certo di una Vs. pronta risposta Vi saluto cordialmente

Alfonso

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
Direi che il problema fondamentale è l'irritazione. Le paste all'ossido di zinco sono una buona idea, solo che bisogna anche vedere la percentuale di zinco che hanno. Il travocort ha derntro del costrisone (per l'infiammazione) ed un antimicotico (forse il suo curante sospetta candida)
In realtà la scelta migliore, non solo per la terapia del problema attuALE ma anche per la gestione del problema in futuro ovvero la sua prevenzione è quella di una visita dermatologica.

In boca al lupo, e...buone pedalate

Mocci