Utente 158XXX
Salve, sono un ragazzo napoletano di 22 anni e da ieri sera (10/05) ho notato una notevole riduzione della capacità di avvertire il gusto dei cibi. Ieri come sempre sono andato a correre ed a cena ho avvertito questa strana sensazione; non ho sintomi specifici da elencare, se non quello di avvertire una leggero gusto amarognolo sulla lingua.

Da cosa può dipendere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Il problema -peraltro non allergico- persiste o e' regredito spontaneamente?

[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Prima di tutto voglio ringraziarla per il suo interessamento al mio problema, poi confermo che questa sensazione la sto ancora avvertendo, anzi forse è leggermente peggiorata.

Nei primi giorni era solo una riduzione del gusto, ora il gusto è completamente sparito e per alcune tipologie di cibi (dolci, pane, frutta, succhi) ho una reazione di disgusto tale che mi impedisce di mangiare.

Ho anche notato che in questa settimana ho difficoltà a defecare, cosa molto insolita in quanto non ho mai avuto problemi di stitichezza, anzi generalmente sono molto regolare.

P.s Anticipo che ho già provveduto a fare delle analisi del sangue e delle urine e che nei prossimi giorni riceverò i risultati.
[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Gliel'ho chiesto essenziamente per inquadrare la natura del suo problema, che non ha i caratteri dell'allergia, per vedere se almeno posso indicarle uno specialista piu' mirato.

La percezione di un sapore come diverso da quanto atteso (disgeusia) e' un sintomo neurologico. Se ne occupa l'otorino se il problema ha cause locali nei recettori della lingua, il neurologo se dipende da un problema alle vie nervose, forse anche lo psichiatra se i primi due non concludono niente. Nei casi comuni non e' neanche un problema organico, ma un effetto collaterale di certi farmaci.

Provi a postare in area "neurologia".