Utente 863XXX
Egregi Professori e Dottori,
Vi scrivo in quanto desidererei conoscere il Vostro parere in merito alla patologia che soffre mia mamma da un anno.
Mia mamma, di 71 anni, soffre dal maggio 2009 di fibrillazione atriale e di seguito Vi descrivo gli episodi e le cure.
1°Episodio verificatosi il 16/05/2009 dimessa dal Pronto Soccorso il 17/05/2009 cure praticate durante la degenza:Rytmonorm 1 fl + 1/2 in glucosata 5% 100 ml, clexane 6000 1 fl s.c.,Rytmonorm 1 fl in glucosata 5% in 1,5 h, Cordarone 7 fl in gluc.50 2 cc/h in quell'occasione riscontrato glucosio 115 e troponina I 0,14.
2°Episodio verificatosi il 14/07/2009 dimessa dal Pronto Soccorso il 15/07/2009 cure praticate durante la degenza:Clexane 6000 1 fl s.c.,Amiodar 150 mg fl 1+1/2 fl,Amiodar 150 mg fl 3 fl 1/2 in pompa a 4.2 cc/h, clexane 6000 ul, Amiodar 150 mg fl 3 fl 1/2 in pompa a 4.2
3°Episodio verificatosi 03/05/2010 dimessa dal Pronto Soccorso il 04/05/2010 cure praticate durante la degenza:Clexane 6000 1 fl s.c., Amiodar 150 mg fl 1 fl+1/2 in gluc.5% 100 cc in 20', Amiodar 150 mg fl 3 fl in pompa a 4.2 cc/h, Amiodar 150 mg fl 3 f in pompa a 4.2 cc/h, Clexane 6000 1 fl s.c.,EN 0 1 % GTT 20 GTT e dopo 12 ore EN 0 1% gtt 20 gtt, Clexane 6000 1 fl s.c.
Premetendo che mia mamma è da 30 anni ipertesa e fa uso quotidiano di Enapren 20 mg 1 al mattino,inoltre dal 2000 soffre di rettocolite ulcerosa asintomatica che cura con 3 compresse al giorno di Pentacol 800. Dopo il 1°Episodio sopra descritto la cardiologa ha aggiunto le seguenti cure:1/2 compressa al mattino di SOTALEX 80 mg, 1/2 compressa a pranzo di TIKLID 250 mg, 1/4 di compressa alla sera di SOTALEX 80 mg e 1 compressa di NEOLOTAN 50 mg e ha eseguito holter ed ecocardiogramma color dopler risultati nella norma, inoltre esame del glucosio risultato 104 e l'esame tiroideo FT4 1.33, FT3 3.44, TSH 2.930. Dopo il 2°Episodio la cardiologa ha ritenuto opportuno modificare solo la posologia del SOLATEX 80 mg della sera passando quindi da 1/4 a 1/2 compressa. Ora dopo il 3°Episodio è prevista la visita cardiologica domani 13 maggio.
Inoltre Vi informo che a seguito del 1°Episodio ogni sera mia mamma controlla pressione e battiti,i quali risultano max 116-130,min.64-75,battiti 51-60, ciò anche la sera prima del 3°Episodio.E' proprio imprevedibile!? Malgrado la non preoccupazione della cardiologa, il ripetersi degli episodi di fibrillazione , che si sono risolti solo a seguito terapia farmacologica, francamente non mi lasciano tranquilla, per cui Vi chiedo cortesemente, se possibile valutare la situazione ed eventualmente consigliarmi su possibili altre iniziative da intraprendere in vista della visita di controllo che ha domani.
Grazie anticipatamente della Vs collaborazione e cordialmente Vi saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Considerando tutti i limiti del mezzo e soprattutto senza aver preso visione diretta degli esami eseguiti da Sua madre, e quindi senza poter formulare ipotesi circa l'origine della fibrillazione atriale, posso confermarLe che le decisioni terapeutiche adottate finora dalla collega appaiono senz'altro corrette.
Purtroppo non è possibile scendere in maggiori dettagli non conoscendo approfonditamente il caso.
Cordiali saluti