Utente 152XXX
Buongiorno a voi,

sono un ragazzo di 28 anni che nel 2005 è stato trapiantato di rene. A parte un rigetto due mesi dopo il trapianto, curato con cortisone, in questi cinque anni non ho avuto alcuna malattia o infezione. I valori renali sono buoni.

La mia domanda è questa: mi piacerebbe fare una parte del Cammino di Santiago, diciamo sette o otto tappe (quindi 20-25 km al giorno con zaino in spalla). Faccio già lunghe camminate nei week end (m'è capitato anche di 15 km) e non ho mai avuto problemi; inoltre appronterei un programma di graduale allenamento (il viaggio sarebbe a settembre).

Ci sono controindicazioni o incompatibilità tra quest'idea e la mia condizione di trapiantato?

Cordialità

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,
non vedo controindicazioni generali, anche se il parere definitivo spetta al suo medico di riferimento. Del resto l'obiettivo del trapianto è quello di consentire una vita il più normale possibile!

Faccia comunque attenzione a mantenere idratazione e alimentazione adeguate.

Cordialità