Utente 132XXX
Sono un ragazzo di 25 anni, a giugno del 2009 ho subito l'asportazione del testicolo destro (per K testicolo) con conseguente linfoadenectomia monolaterale destra esguita all'I.N.T. di Milano dal prof. Salvioni.
Il mio urologo di fiducia nel mese scorso mi riscontra attraverso un colordoppler scrotale,e durante la manovra di Valsava un varicocele di grado III in cui si osserva un reflusso lungo (> 3 secondi), e mi consiglia di fare uno spermiogramma.
Di seguito riporto i risultati:

Esame culturale dello sperma NEGATIVO

Esame luquido seminale
giorni di astinenza 5
quantità 2,6
ph 7,7
aspetto FISIOLOGICO
viscosità NORMALE
fluidificazione FINEMENTE IRREGOLARE
spermatozoi 70.000.000 /ml
spermatozzoi 182.000.000/EIACULATO
motilità II ora 60%
Mot. rettilinea 55%
motilità discinetica 5%
motilità IV ora 50%
Mot. rettilinea 45%
motilità discinetica 5%
spermatozoi tipici 45%
spermatozoi atipici 55%
atipie teste AMORFE MICROCEFALIE ACEFALIE
atipie colli ANGOLATI/E
atipie code ANGOLARI/E
emazie 4
leucociti 1.500.000
corpuscoli prostatici PRESENTI
elementi linea spermatogenica PRESENTI
zone di spermioagglutinazione PRESENTI

Vorrei conoscere un vostro parere sul risultato dello spermiogramma e sull'eventualità di un intervento al varicocele considerando il mio quadro clinico.
In atteso di un vostro riscontro distintamente saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i dati relativi allo spermiogramma che ci trasmette sono abbastanza favorevoli e,comunque,meritano una conferma statistica,in considerazione alla viarabilita' dello esame stesso.A questo punto,credo che sia importante l'esperienza clinicia dell'andrologo di riferimento che spara' scegliere i modi e tempi giusti.Cordialita'.