Utente 128XXX
Buongiorno, volevo porre una domanda, dopo essere tornato da un viaggio in kenya senza avvertire sintomi particolari se non una fastidiosa febbriocciola che raggiungeva al max 37.8, ho deciso di effettuare delle analisi del sangue complete. dai risultati è emerso che era in corso un infezione da citomegalovirus e le transaminasi risultavano decisamente più alte dei valori di soglia. Ora a distanza di 20 giorni, e dopo essere stato a dieta, ho ripetuto le analisi e sono in attesa di conoscerne l'esito, volevo sapere se il citomegalovirus può essere collegato alle alterazioni del fegato e se è possibile che esistano connessioni con la vacanza in kenya. Preciso che non ho effettuato profilassi anti malarica e che sono risultato negativo al test per l'epatite C mentre per la B sono vaccinato.
Grazie mille per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Provi a ripostare la sua richiesta in specialità
MALATTIE INFETTIVE