Utente 158XXX
Buongiorno!
Io sono molto ansiosa in questo periodo e ho paura che da un momento all'altro possa succere qualcosa a mia mamma che è diabetica (diabete mellito tipo 2) da 3 anni. Le hanno detto che le è saltato fuori il diabete a causa della tiroide. Può essere vero?
La tiroide la sta curando e ora i valori vanno bene ma prende ancora il Tapazole. Se la tiroide torna a funzionare correttamente, può migliorare anche il valore glicemico?
Mia mamma si fa 4 dosi di insulina al giorno. Al mattino e a pranzo ha dei valori per così dire accettabili ma la sera ha dei valori che raramente sono sotto ai 300. Cerca di stare più in riga possibile, mangiando molta verdura. Non fa attività fisica, fa le faccende domestiche e con queste non si ferma un attimo. Leggo che tra i rischi ci sono l'infarto e l'ictus. Mia mamma ha un alto rischio di venire colpita da queste patologie? Ha 58 anni, pesa 74 ed è alta 1.60. Fa regolarmente ogni anno la visita cardiologica e non è mai risultato niente di anomalo, tutto regolare.
Ringrazio già da adesso i dottori che risponderanno alle mie domande.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
Se la funzione tiroidea e' tenuta sotto controllo, anche farmacologico, se ne giova anche l'equilibrio glicemico. Da quanto riferisce, sembrerebbe opportuno regolare la terapia insulinica, non perdendo mai di vista un corretto regime alimentare, fondamentale, per ogni paziente diabetico.
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la pronta risposta. Se ha tempo le chiedevo di darmi delle risposte ad alcune domande:
1- Ci sono molte complicazioni del diabete, ma possono venire fuori anche dopo 3 anni di malattia o nell'arco del tempo tipo dopo 10-12 anni?
Per la mia inesperienza, mia mamma mangia regolarmente a parte qualche sgarro la domenica:
al giorno mangia un piatto di pasta con poco condimento, un bel piatto di verdura e un pezzo di carne o pollo.
La sera si ripete la stessa cosa. Non usa olio d'oliva ma di girasole.
2- Le chiedevo un'informazione per le ipoglicemie: se una persona dorme e non si accorge di essere in ipo chi è di fianco a lei come capisce che è in ipo?
3- io ho 22 anni, lo ammetto sono un po' in sovrappeso ma ora mi sto mettendo in riga e sono dimagrita qualche chilo. Ho iniziato a fare un po' di corsa tutte le sere e una o due volte a settimana faccio una bella pedalata in montain bike. Ho il rischio di diventare diabetica anche io nel corso degli anni visto che mia mamma è diabetica?

La ringrazio infinitamente per il tempo che mi ha dedicato. Saluti carissimi.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
Circa la prima domanda, le complicannze si possono presentare sempre, in particolare se la patologia e' scarsamente compensata.
Sulla seconda domanda, direi di stare attenti soprattutto alla possibile sudorazione.
Sulla terza, direi che lo stile di vita attuato correttamente e' il primo presidio da applicare affinche' non si abbiano problemi di diabete in futuro.
[#4] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Dottor Di Martino la ringrazio per il tempo che mi sta dedicando.
Le volevo chiedere un'ultima curiosità.
Ho letto su un sito dedicato ai diabetici che i cani hanno la sensibilità di sentire quando il proprio padrone diabetico va in ipoglicemia. Lei ne ha mai sentito parlare?

Grazie infinite ancora per le risposte date.