Utente 192XXX
G.le staff.
Sono stato dal dermatologo dopo molto tempo perché la mia dermatite seborroica, cominciata quando avevo 22 anni (ora ne ho 28), è in netto peggioramento.
In questi anni, infatti, si è lentamente estesa, passando dai bordi del naso alla barba prima ed a tutto il viso in generale.
Altre sedi come il condotto uditivo esterno erano già riguardate, ma in modo lieve.
Visitandomi ha detto che l'utilizzo di cortisone, anche se avveniva una volta a settimana o anche meno (a seconda dell'entità dell'infiammazione), andava assolutamente sospeso, anche se era l'unico modo di calmare tutto.
Il mare ha sempre risolto, tranne che la scorsa estate dove addirittura sembrava essere una delle cause e, mentre a volte curava, magari la settiamana dopo infiammava....un po a caso, random!
Mi sono accorto con il tempo che la doccia era una delle cose più deleterie per il viso, anche se fatta con acqua tiepida e molto veocemente; pensavo che fosse il Cl presente ma ho notato che addirittura le terme, che prima risolvevano tutto, ora sono anch'esse un fattore scatenante!
In pratica mi son reso conto che l'acqua dolce di qualsiasi tipologia ed entità non è più ASSOLUTAMENTE tollerata dal mio viso: né quella di fiume, né quella termale, né quella di lago!
Provoca sempre FORTI E VELOCI manifestazioni anche se prima c'era poco o nulla..il tutto nel giro di pochissimi minuti.
La sospensione del cortisone (betametasone) è stata "l'inizio della fine" da 15 giorni ad ora.
E' stato sostituito da pitiren detergente e lozione.
Mi ha consigliato di riprendere a lavarmi il viso una o due volte al giorno...la reazione della mia pelle? Devastata!
Sento solo una leggera sensazione di freschezza applicando la lozione ...ma ritorna ad essere SUBITO prurito e bruciore.
Giorno dopo giorno la seborrea si è allargata infiammandosi molto ogni qual volta ho deterso il viso, fino a coprirlo e a darmi un aspetto "abbronzato" quando era meno forte, a chiazze rosse quando era più forte.
Inoltre applico una crema omeopatica a base di cardiospermum più volte al giorno ma ora non basta.
L'infiammazione ha raggiunto parti mai arrivate come le PALPEBRE SUPERIORI, il condotto uditivo esterno si è "arrabbiato" e prude da morire.
Sento ancora il BISOGNO di non bagnare assolutamente MAI il viso e se lo faccio, anche con sola acqua, l'effetto è sempre quello di uno scrub intensivo effettuato con un sapone a ph altissimo, LASCIA LA PELLE SECCA COME SE NELL'ACQUA FOSSE NATURALMENTE PRESENTE DEL SAPONE FORTE!
Per ora è risparmiata solo l'alta fronte mentre, grazie a Dio, con lo shampoo apposito e i capelli corti controllo bene il cuoio capelluto.
Possibile che sia diventato allergico all'acqua?
Vorrei ridare il cortisone perché non ne posso propio più...ma aspetterò vostre notizie.
In passato ho usato "Pimecrolimus" (elidel), ma senza risultati, ora pitiren con peggioramento,sembra che solo il NON bagnarsi e il coritsone per ora siano le uniche soluzioni.
Cosa faccio?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
innanzitutto finisca, per favore, di pasticciare di testa sua con creme omeopatiche le quali potrebbero esssre controproducenti per la sua situazione, soprattutto per l'esposizione al sole. Parla con il suo dermatologo e gli spiega tuto ciò che ha scritto, fiducioso in una risposta che tenga in considerazione di risolvere i suoi problemi. Diversamente provi con un altro specialista scegliendone uno con maggiore know how dermatologico.
Credo siano i consigli di maggior buon senso che le si possa dare da qui.

UN saluto

Mocci
[#2] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per avermi risposto.
Una settimana fa sono stato al mare per la prima volta e la mia pelle ha reagito calmandosi molto dopo aver bruciato per tutto il tempo che ero nell'acqua salata...cmunque non c'è da preoccuparsi perché per me il bruciore al posto del prurito costante è un bèl sollievo!
Il giorno dopo la mia pelle era un poco più liscia ma il dottore mi ha comunque ordinato una visita di urgenza perché ancora il rossore era esteso e andava visto durante la reazione.
Ho raccontato tutto al nuovo dermatologo così come sopra e mi ha detto che potrebbe essere sia una mancanza di cortisone che la mia pelle sta ancora avvertendo (l'acqua faceva così anche quando lo utilizzavo), sia un prurito acquagenico (però non si spiegherebbe il beneficio dell'acqua del mare) e comunque sempre nel contesto di una dermatite del volto in zone tipiche anche della dermatite seborroica.
Mi ha prescritto acqua termale di avène al bisogno
crema base al bisogno e
acido borico per un mese...proprio su questo vorrei ulteriori delucidazioni. Ho letto sulla busta che non deve essere usato su pelli irritate , mentre la mia lo è!
Sembra che l'acido mi dia sollievo e calmi tutto (anche se sono al secondo giorno).
Per quanto può essere usato??
Infine: non riesco comunque ad avvicinare nessun tipo di detergente ,nemmeno quello senza risciaquo con acqua termale di Avène, ne con pitiren , ne con nulla, al massimo posso solo bagnare il mio viso altrimenti riparte tutto da capo e si infiamma di nuovo!
Secondo lei può essere una terapia valida da provare?
Se tutti voi potete darmi un aiuto io sono più tranquillo!
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
proviamo a dare fiducia al nuovo dermatologo ed ad aspettare il termine della terapia ch3e le ha dato, poi ne parleremo volentieri.

Saluti
Mocci
[#4] dopo  
Dr. Vito Abrusci
24% attività
0% attualità
12% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Nel trattamento della dermatite seborroica il ruolo del cortisonici topici è assolutamente indiscusso.
Ci sono cortisonici di bassissima potenza sino a cortisonici di potenza altissima.
Si tratta di valutare il paziente e dipendendo dalla localizzazione, dal tipo di lesioni e da altri fattori, spesso bisogna impiegare diversi cortisonici di potenza e veicolo diverso.
Non si tratta di usare i cortisonici, si tratta di usare il tipo adeguato in ogni zona e per il tempo giusto...insieme ad altre terapie che, anche loro sono ormai indiscusse, come gli shampi con target diverso sul ciclo cellulare.
Questo da solo non potrà mai farlo in modo adeguato ne potrà alcun specialista aiutare a migliorare i suoi sintomi.
Cordialmente,
[#5] dopo  
Utente 192XXX

Iscritto dal 2006
Gentile staff, la cura con Pitiren lozione e detergenete con avéne latte senza risciacquo è stata una vera e propria tragedia che ha peggiorato tutto.
Quindi pochi giorni dopo sono andato da un altro dermatologo che mi ha prescritto impacchi di acido borico, acqua di avéne pressurizzata in bomboletta, crema base per idratare il viso e mi ha sconsigliato anche egli il cortisone: purtroppo anche tutto ciò è stato un flop completo,non riuscivo più a presentarmi in pubblico dalla vergogna (ero diventato un dalamta a chiazze poprora infuocate), mi si è distrutta la pelle fin quasi a sanguinare...ho autonomamente deciso che non potevo resistere e dopo un mese e mezzo (mi aveva assicurato che la dipendenza da parte della mia pelle sarebbe passata entro un paio di settimane) ho di nuovo utilizzato il cortisone...mi ha salvato facendomi tornare quasi normale. Sapendo comunque di non poter andare avanti, ho deciso di sospendere nuovamente ed è stata l'ENNESIMA CATASTROFE....stavolta davvero da colpire il muro con la testa dalla disperazione e non riuscire a dormire nella notte (credetemi!!).
Mi sono recato all' IDI dove ho consultato un dermatologo che mi ha prescritto:
Lipasit compresse 500 mg.
Sursum 400 compresse.
EPTA DS crema ...tutti e tre due volte al dì!!
e un latte detergente (savel)...io ho riso per non piangere perché sò già che il latte peggiorerà molto la situazione già grave, l'omeopatia non funzionerà e l'ennesima crema detergente peggiorerà anch'essa la situazione...che già è drammatica a tal punto da cominciare a spaventarmi sulserio e a buttarmi psicologicamente a terra.
Ma possibile che il mio futuro debba essere per forza conteso tra il DISTRUGGERMI il viso con il cortisone oppure crepare di prurito al minimo contatto con acque e saponi di qualsiasi tipo fino ad avere le piaghe??Aiutatemi, sono preoccupatissimo!