Utente 159XXX
Salve dottore,volevo un informazione,nel mese di gennaio ho fatto un eco collo e tiroide,il risultato è stato linfonodi reattivi al collo,e la tiroide era normallissima,il mio medico mi ha detto che non era nulla di grave,e che poteva essere un infezione,il fatto è che a distanza di qualche mese mi è tornata questa sensazione nella parte destra del collo,è differente dall'altra volta,perchè nella precedente sentivo al tatto questo linfonodo ingrossato,adesso al tatto non sento niente,sente solo un lieve gonfiore,nel deglutire sento come della saliva spessa da mandare giù,a volte lieve bruciore dentro all'orecchio,ghiandole salivarie ingrossate al tatto e nervo del collo rigido e sensazione di gonfiore,ma al tatto non sento nulla di anomalo oppure nulla che mi fa male,non accuso dolori nel deglutire cibi o acqua,a volte lieve bruciore che accuso 1 volta in tutta la giornata alla gola,come un mal di gola normalissimo,ma che dura pochi secondi.Premetto che mi sono venute in mente tantissime cose che potrebbero essere la causa credo.A dicembre mi si è infiammato un nervo del dente che sto cercando di fare guarire da 6 mesi,a volte mi da fastidio a volte no,così il mio dentista sta temporeggiando sul fatto se guarisce oppure deve togliermelo.Nel periodo di febbraio ho avuto la Pitiriasi Rosea di Gilibet che dopo una 30 di giorni mi è passata,poi ho avuto qualche ponfo di orticaria,dovuto a qualcosa che ho mangiato,dico credo perchè anni fa ho fatto tutti i test per l'allergia e non era risultato che ero allergica a qualcosa,quindi ancora tuttora non si sa se o no sono allergica a qualcosa.Sono un po' preoccpata perchè ho paura che questa sensazione al collo e alla gola sia qualcosa di diverso dall'altra volta oppure qualcosa di grave,le ho scritto per avere un consiglio perchè non saprei proprio cosa fare,anche perchè momentaneamente il mio medico non è in servizio.Ho anche pensato di andare a fare gli esami del sangue che avevo già fatto nel 2008 prima di prendere la pillola ed erano tutti regolari,non saprei se dovrei fare gli esami del sangue per qualcosa di specifico per sapere se questo fastidio che ho è qualcosa di grave,o se è un infezzione,perchè vorrei riuscire a capire da dove proviene e cercare di curarla.Inoltre dagli esami del sangue se è qualcosa di grave che non è ancora ben definito si può rilevare tramite il sangue?mi scuso per il papiro che le ho scritto,spero di essere stata precisa in modo da farle capire il mio problema,aspetto sue notizie. Cordiali Saluti. Francesca

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Lei e' precisa ma e' il suo problema che e' vago (sente dentro qualcosa di gonfio ma non localizzabile).

Volendo dare credito alle sue sensazioni, si potrebbero fare VES PCR e anticorpi anti tiroide, caso mai possa essere una tiroidite (una patologia comune di cui si usa dire che "si fa senza accorgersene": e' vero che non e' mai clamorosa da ricovero, pero' qualche sintomo locale lo da').

Se non fosse tiroidite sara' qualche edema locale, destinato a regredire da solo.