Utente 468XXX
buongiorno,
la settimana scorsa dopo nottata col mal di testa, la guardia medica al mattino mi inviava al p.s. perchè la pressione era 180/105. Al p.s. eseguita anche una tac com esito negativo. Dimesso con valori 135/87 sintomi diminuiti e rimandato al curante per eventuale inizio cura sartano. Il medico mi ha messo in stand-by prima di iniziare la terapia in effetti nel corso della settimana i valori sono scesi progressivamente (124/73, 127/77, 121/75) per risalire solo ieri mattina a 135/85, con lieve mal di capo. Più che i valori è il leggero mal di capo che mi ha messo in allarme e nel timore che salisse di più ho deciso di prendere una Olpress 20 mg, questa mattina i valori erano 108/67. Volevo chiedere se ho fatto bene a iniziare la terapia e se è vero che una volta iniziata non si può più interrompere nè ora ne mai, inoltre leggendo che l'ipertensione non da sintomi mi meraviglio dato che io avverto subito se sale dal leggero mal di capo. Questa è stata la mia prima crisi ipertensiva e il mio primo mal di testa in vita mia. Il mio valore normale di minima era stato sempre 70, nell'ultimo mesi ho ecceduto nel cibo e alcol ora ho iniziato una dieta stretta.
Sono già un iperteso?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ercole Tagliamonte
24% attività
0% attualità
12% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
come prima cosa vorrei sfatare il "mito" per cui una volta iniziata una terapia antiipertensiva questa non può più essere sospesa, non è assolutamente vero. Per essere più precisi, quello che è vero è questo: se esiste effettivamente un'ipertensione arteriosa, si tratta di una patologia cronica, che quindi non "guarisce" e necessita di terapia a vita.
Nel suo caso, considerato l'isolato riscontro, per quanto sintomatico, di valori pressori elevati, effettivamente non inizerei da subito una terapia, perchè potrebbe essersi trattato di un episodio isolato che, quindi, non necessita una terapia cronica. Per il momento mi limiterei a misurare frequentemente i valori pressori, per verificarne l'andamento e non mi preoccuperei assolutamente di un 135/85 mmHg.
Cordiali saluti