Utente 520XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 26 anni 173cm e 75kg di peso.

Chiamo per un fastidio notevole che sto provando ormai da un anno a questa parte e che non reggo più!
Verso aprile 2009 ho contratto la mononucleosi.
Quando l'ho contratta non sapevo che fosse mononucleosi: mi sentivo fiacco, stanco e demoralizzato ma andavo avanti come se nulla fosse: ciclismo, sforzi, caldo e freddo come se niente fosse. Il risultato fu che mi prese una mononucleosi molto molto pesante e dovetti rimanere a casa dal lavoro per un mese.
L'infezione è stata rilevata tramite un esame del sangue che ha dato esito positivo, portato anche al mio medico di base. come cura ovvimente quella prevista per la mononucleosi: riposo, acqua e degli anti infiammatori non mi ricordo se fans o non fans.
Dopo l'infezione ho notato una linfomegalia notevole con dolori dei 2 noduli di fianco alle tonsille, proprio sotto la mandibola che normalmente sono adibiti penso al mal di gola in quanto sono sempre quei 2 a farmi male e ingrossarsi in caso di infezioni.
Il mio problema è che oggi, anche quando non ho infezioni, ho sempre dolore ai due linfonodi. per questo ho fatto una ecografia che cita:

"entrambi i lobi tiroidei presentano dimentsioni medie, profili regolari ed ecostruttura non alterata. in particolare nel loro contesto non si notano immagini riferibili a formazioni nodulari solide, a formazioni cistiche a contenuto liquido o a calcificazioni.
a destra in sede sottomandibolare e a sinistra in sede laterocervicale alta si rilevano due formazioni linfodonali rispettivamente di 16mm e 10mm. a destra il linfonodo appare allungato con scarsa evidenza del seno linfatico."

In particolare il dolore maggiore si rifà al linfonodo di destra, che arriva per riflesso all'orecchio, all'occhio destro, alla tempia e fino quasi in testa, in particolari posizioni, come quando sono chinato.

Vorrei sapere se fosse possibile eventualmente, visti i tempi trascorsi, eliminare tale linfonodo, che mi causa nel tempo anche cattivo umore, a causa del fastidio (soffro anche di acufeni, le cose si sommano e sinceramente non ne posso più. per gli acufeni ho una visita a breve otorinolaringoiatrica).

Vi ringrazio dell'ascolto e delle risposte!

utente 52085
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Che vuol dire eliminare ?Chirurgicamente ?

Si tratta di linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) destinati a regredire spontaneamente anche se i tempi del decremento non sono prevedibili

http://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63/i-linfonodi-o-linfoghiandole-ed-il-sistema-linfatico

http://www.medicitalia.it/minforma/ematologia/55-mononucleosi-sconosciuta.html
[#2] dopo  
Utente 520XXX

Iscritto dal 2007
faccio una domanda allora da totale ignorante e sicuramente suonerà strana.

se meccanicamente parlando, il virus residuo si trova nelle ghiandole gonfie (ho letto dal suo articolo che rimane traccia del virus nei gangli linfatici, il mio medico di base invece che è rimasto dello "sporco" nei linfonodi, quindi direi ad occhio e croce la stessa cosa), eliminando 2 semplici linfonodi infetti che un giorno potrebbero rilasciare altri elementi di quel virus, siccome ne sono satolli, non è una cosa intelligente?

mi è successo spesso in questo anno (diciamo circa 2/3 volte contro al massimo una degli anni scorsi) che mi venissero febbriciattole e mal di gola semplicemente per magari colpi di freddo, mal di gola che non avevo mai sentito prima, cioè con sensazioni molto diverse. questa volta si trattava solo di un fastidio.

grazie

52085
[#3] dopo  
Utente 520XXX

Iscritto dal 2007
ah e aggiungo, scusate dottori, che il problema più grande non è tanto il raschietto in gola, quanto la stanchezza, la sonnolenza, l'apatia che è sempre li li per colpire, tanto che ho dovuto ridurre di molto sia impegni sociali che sportivi. addirittura devo fare attenzione a quanto mi sforzo perché poi mi capita di dover stare fermo 2 giorni se mi sforzo moltissimo!

io, 3 anni fa, riuscivo a fare 40 km in bicicletta a un ritmo molto elevato (180 bmp), palestra, sforzi e poi uscire anche la sera senza quasi nessun problema...
tutti i dottori che sento continuano a minimizzare...

vi ringrazio nuovamente
[#4] dopo  
Utente 520XXX

Iscritto dal 2007
buonasera dottori, vi riscrivo ancora per una domanda.

5 giorni fa è uscito il sole, e io ho iniziato a prenderlo.

mentre sono sotto al sole però mi sento venir meno, mi viene il mal di testa e sento le famose ghiandole di cui sopra che tentano di gonfiarsi.

è normale tutto ciò? scrivo qui perché è un fenomeno che si produce alle ghiandole interessate dalla mononucleosi (non ne sento altre) e che si è verificato l'anno scorso verso luglio col caldo, è sparito e ora, con il nuovo caldo, torna, ma solo dall'anno scorso.

tutti gli esami del sangue, a parte un morbo di gilbert, sono a posto (posso allegare i risultati)

grazie
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Che i linfonodi..."si gonfino al sole" è la prima volta che lo sento dire.

Che Lei per prendere il sole sia in abbigliamento idoneo per sentirli meglio è più probabile.