Utente 159XXX
Buongiorno,

vi racconto in breve la mia storia. Sono miope sin da quando avevo 15 anni e, ad oggi, mi ritrovo con difetto visivo(miopia) pari a -6,50 nell'occhio sinistro e -8,50 nell'occhio destro.
In famiglia mia madre e mio fratello hanno effettuato l'operazione mediante tecnica prk nel lontano 2000 con ottimi risultati. L'intervento è stato eseguito presso l'ospedale sant'anna di Ferrara.
Arrivato anche per me il momento opportuno per effettuiare l'intervento (27 anni e 1 anno e mezzo senza cali di vista) inizio a prepararmi per il grande evento.
Visto il successo conseguito da mia madre e mio fratello decido anch'io di rivolgermi all'ospedale Sant'anna.
Prenoto la visita e il 28 Aprile vado alla visita. Risultato: l'intervento agli occhi si può fare ma il mio spessore corneale non è sufficiente per una correzione completa dell'occhio destro. Chiedo spiegazioni e mi dicono che con uno spessore di 516 al destro e 518 al sinistro e un diametro pupillare di 5 dx e 5.1 sx per l'occhio destro si può tirare fino a 7 gradi e non oltre per evitare complicanze. Ciò significa che non mi rimarrebbe più di un grado residuo per certo nell'occhio destro.
Non ritengo questa soluzione così negativa in quanto comunque potrei evitare di portare l'occhiale ma prima di fare una scelta di questo tipo vorrei capire se con altre tecniche potrei aspettarmi qualcosa di più.
Ho cercato informazioni su tecniche quali la lasik ma anche per tale tecnica è necessario uno spessore notevole della cornea(mi potete confermare che nel mio caso non è fattibile?).
Quindi chiedo a voi: ci sono altre possibilità o mi consigliate comunque di fare un prk considerando che mi rimarranno 1-1,5 gradi residui al destro?
Considerando che al Sant'anna di Ferrara utilizzano un laser di quarta generazione (Carl Zeiss MEL 80) posso aspettarmi di poter avere una correzione completa con laser più nuovi di quinta o sesta generazione (stò pensando per esempio alla tecnologia tissue saving di zyoptix).
Potrei avere dei problemi notturni con un diametro di 5 mm della pupilla correggendo una miopia così elevata?
Un'alternativa valida potrebbe essere l'uso di lentine fachiche ma I miei dubbi in questo caso riguardano la mancanza di risultati a lunga durata e l'elevato costo di tale intervento.

Grazie a tutti.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

Le lenti fachiche sono da considerare una valida alternativa, se Lei ha intenzione di liberarsi del tutto della Sua dipendenza dagli occhiali. Si tratta di una tecnica di chirurgia refrattiva utilizzata già da oltre trent'anni, che è andata migliorando nel tempo.

Dato lo spessore corneale davvero esiguo, non credo che Lei possa aspettarsi prospettive migliori con altre apparecchiature laser o con altre tecniche come l'i-lasik.

In bocca al lupo!
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore per la risposta.

Sono dunque abbastanza deciso a proseguire con l'installazione di lente IOL. Tuttavia non riesco a trovare informazioni sufficienti a riguardo:

-Dove posso eseguire tale intervento? Io sono di Rimini.
-Quali sono i costi per tali intervento? Da cosa dipendono? A me hanno parlato di 2400 euro per occhio. E' questa cifra veritiera?

Grazie a tutti.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Caro utente,

Ci sono diverse strutture, in Italia, dove è possibile sottoporsi a tale intervento. Tenga presente che non è necessario alcun ricovero e, pertanto, è un intervento che potrebbe fare anche a Milano o a Roma (ove, modestamente, ci siamo anche da noi...).

Il costo dell'intervento è di circa 2500 euro per occhio, ma dipende anche dal tipo di impianto da fare: in alcuni casi può avere un costo ben superiore.

Buona giornata!