Utente 156XXX
Salve,sono un ragazzo di 20 anni,3 mesi fa ho scoperto grazie all esame delle feci di avere l elicobacter piroly e ho fatto la cura per eradicarlo.A distanza di un mese dalla cura i sintomi sembravano essere tornati(gonfiore,senso di vuoto,aerofagia ,respirazione che sembrava piu corta ,"fame d aria" in alcune occasioni stimolo alla tosse quando mi trovavo sdraiato di sera.Mi sono fatto visitare 3 volte dal gastroenterologo per monitorare la situazione,l ultima volta è stato neanche un mese fa,ora passati 3 mesi dalla cura dovrei verificare se il batterio è stato debellato,io sono preoccupato dato che ancora presento questo gonfiore(in alcuni momenti allo stomaco in altri nell intestino)reflusso e flautolenza..premetto che sono un soggetto ansioso ,sono seguito da una psicologa da 3 anni ,inoltre per escludere altre patologie ho fatto l ecografia dell addome ,in cui è risultato tutto apposto a parte il fegato leggermente ingrossato ma assolutamente nella norma e una visita cardiologica con elettrocardiogramma..la mia scelta è quella di fare una gastroscopia anche se il gastroenterologo pensa che non ci sia nulla ma per farmi stare piu tranquillo me la fara..io sinceramente sapendo che tumori e altre patologie gravi non dano sempre sintomi evidenti la preferirei..lei cosa ne pensa?..grazie per il consulto..
[#1] dopo  
Dr.ssa Claudia Baiocchi
24% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Secomdo me dovresti fare un progetto:che la gastroscopia sia l'ultimo esame.
Infatti hai già fatto molti esami risultati negativi e anche la clinica ( concordo con il tuo gastoenterologo sulla assenza di patologie).
Io penso che,in assenza di sintomi,non serve crearseli.