Utente 158XXX
Salve. In seguito ad alcuni dolori toracici e al braccio sinistro ho effettuato ecg sotto sforzo (negativo con il 95% fc massima raggiunta) ed ecg di base (due) tutti negativi. Spesso, anche non contemporaneamte a questi dolori, ho come la sensazione che mi manchi il respiro (con a volte, non sempre, senso di restringimento della gola). Questo capita a volte quando cammino, a volte a riposo. In questi frangenti il respiro non mi sembra molto accellerato ma la sensazione è quella di non riuscire a respirare a fondo. Ho letto che un equivalente anginoso può essere la dispnea. Il medico mi ha detto che la dispnea cardiaca si manifesta in altro modo e che visti gli esami svolti posso stare tranquillo perchè quello che mi capita è dovuto all'ansia e comunque sotto sforzo sarebbero apparsi eventuali problemi che comunque riteneva, alla mia età, poco probabili (soprattutto per quanto attiene all'angina pectoris di cui avevo paura). Ho fatto anche una vista cardiologica (negativa)ma non avevo sottolineato tale sintomo.Secondo Voi posso stare abbastanza tranquillo? Ho 32 anni, peso 65 kg, non bevo e non fumo e fino circa 5 mesi fa praticavo attività sportiva.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sono in linea di massima d'accordo col Suo medico: i sintomi che riporta sono non specifici, e il risultato della prova da sforzo esclude la presenza di angina (o equivalenti anginosi).
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio. E' stati davvero gentile..probabilemnet è ansia e proverò a controllarmie a non pensarci. Ho fatto tra le altre cose anche una spirometria risultata normale.
Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dott. Ferdi. Riprendo questo consulto per un dubbio. Gli esami di cui sopra gli ho effettuati tra gennaio e maggio..Anche se fatti qualche mese fa possono essere ancora validi?Magari li ripeto una volta all'anno?Cordialmente
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Una visita cardiologica annuale è più che sufficiente: il collega stabilirà se ci sarà necessità di integrare la visita con gli esami strumentali che riterrà opportuni.
Cordiali saluti