Utente 701XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo a due anni di distanza dal precedente consulto

http://www.medicitalia.it/consulti/andrologia/37006

Esattamente un anno fa mi sono finalmente sottoposto all'intervento per l'asportazione dell'idrocele e del varicocele (tramite legatura addominale).

Dopo l'intervento ho avuto una forte tumefazione scrotale che dopo una settimana ha iniziato a risolversi, per poi scomparire quasi completamente in alcuni mesi.

Ho effettuato correttamente i dovuti controlli post operatori dove sono stato rassicurato sulla riuscita dell'intervento.

Ora ad un anno di distanza i valori dello spermiogramma sono:

"Alla 2a ora:
- Rettilina veloce: 25.2%; VSL media: 30.3; LIN media 0.77;
- Rettilinea lenta: 14.6%; VSL media: 18.0; LIN media 0.79;

Alla 4a ora:
- Rettilina veloce: 20.9%; VSL media: 30.5; LIN media 0.78;
- Rettilinea lenta: 13.3%; VSL media: 17.9; LIN media 0.76;

Forme atipiche: 63%

Concentrazione per ml: 72 milioni
Leucociti: 900.000"

Ovvero non troppo differenti dal pre intervento.

L'idrocele è stato chiaramente rimosso, ma persiste una situazione di gonfiore al testicolo sx, che sembra migliorare durante la doccia, ovvero quando con l'acqua calda lo scroto appare completamente rilassato.

Inoltre avverto un leggero dolore spingendo la porzione posteriore-bassa dello stesso testicolo verso l'alto, ovvero sollevandolo con la mano (non sempre a dire il vero, a volte questo dolore scompare).

Durante l'ultima visita di controllo, l'urologo dopo l'ecografia mi ha spiegato che il gonfiore in realtà non esiste ed il testicolo sinistro (quell "problematico") è semplicemente più grande del destro, mentre la parte gonfia superiormente sono vene gonfie per il varicocele, che ormai sono così e ci metteranno qualche altro tempo per sgonfiarsi, o non sgonfiarsi affatto.

Inoltre mi ha rassicurato sullo spermiogramma.

Vorrei capire se tutto questo è normale. Se i miei valori sono da considerarsi accettabili e se il dolore che avverto puo' essere correlato ad un varicocele non risolto come inizio a pensare, nonostante le rassicurazioni e le visite di controllo positive (l'ultima meno di due mesi fa, in un periodo durante il quale però non avvertivo più quel dolore-fastidio che ora si è ripresentato).

Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a parte qualche dubbio sulla qualità di esecuzione dello spermiogramma (lo rifaccia alla Sapienza, ovvero ad artemisia di viale liegi, ovvero all' european hospital), la sua sitiazione è doi quelle che solo visivamente va valutata. Pertanto se così sytanno le cose e così le è stao detto non vedo grossi problemi. Il testicolo sx si ingrossa sempre dopo chirurgia di varicocele riuscita. Qualche doloretto ci sta, magari lo avrebbe anche senza intervento
[#2] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta che mi ha tranquillizzato. È corretta anche la spiegazione secondo la quale le vene dopo l'intervento non si "sgonfiano" e rimane questo "grappolo" sopra al testicolo?

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
si
[#4] dopo  
Utente 701XXX

Iscritto dal 2008
Grazie ancora.