Utente 159XXX
Buongiorno a tutti,
è la prima volta che posto una domanda, ma sono davvero terrorizzata.
Al mio compagno (21anni) hanno diagnosticato un ernia inguino-scrotale con l'invito all'intervento. Ovvio che si opererà al più presto.
Le mie domande sono le seguenti:
- leggendo in internet ho notato un certo collegamento tra ernia inguinale e varicocele, perdonatemi l'ignoranza, ma se è presente l'ernia inguinale, probabilmente è presente anche il varicocele? Se sì, quali sono i sintomi-cause-terapie per curarlo?
- L'anestesia locale, o spinale(epidurale) crea problemi x il decorso post invervento? In particolare sulla minzione? Ho letto di casi di necessità di esser cateterizzati.

Scusate la confusione nella mia domanda, ma sono un pò (forse troppo) apprensiva. Spero che qualcuno voglia aiutarmi
grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
se in sede di visita non è stato nominato il varicocele potrebbe essere che non ci sia. Verosimilmente al collega che ha visitato il suo ragazzo non sarebbe sfuggito.
informazioni sull'intervento dell'ernia converrà chiederle a chi dovrà eseguirlo così come all'anestesista compete la decisione,assieme al paziente, su come affrontare la anestesia.
Non c'è motivo di allarmarsi.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio cordialmente per la celerità e per la rassicurante risposta.