Utente 159XXX
sono una donna di 55 anni affetta da reni policistici ereditati dalla madre. le ultime analisi sono così risultate urea 53, creatinina 1,07, GFR 56, proteinuria 24H 0,21.Sono sotto terapia per ipertesione con MICARDIS 80 mg al dì (valori medi ottenuti 120/80) 1/2 compressa di atenololo per tachicardia,mi capita spesso di avere ematurie e anche coliche renali con eliminazione di piccoli calcoli. vorrei sapere a che punto è la funzionalità renale, se è necessario iniziare la cura con ACE-INIBITORE, ed eventualmente con le nuove terapie con SIROLIMUS. ringrazio e saluto
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Cara Signora,
la sua funzione renale è attualmente ai limiti inferiori della norma secondo le linee guida, ma non sostanzialmente dissimile da individui di pari età e sesso sprovvisti della sua patologia renale. Questo è confortante.

Lei è già in terapia con un farmaco che inibisce il sistema renina angiotensina (il telmisartan), che ha i medesimi effetti degli ace inibitori.

Relativamente al sirolimus, si tratta di farmaco sperimentale e pertanto in uso solo all'interno di sperimentazioni cliniche. Se ritiene di voler chiedere ulteriori informazioni, il Centro Nefrologico del suo capoluogo è all'avanguardia in questo senso.

Cordialità