Utente 496XXX
il mio compagno (20 anni) talvolta perde l'erezione durante un rapporto completo protetto da preservativo. in particolare noto che ciò accade quando il tempo a nostra disposizione è ristretto (una quarantina di minuti). non credo che il problema sia di natura patologica (ma ovviamente mi appello a voi) poichè quando abbiamo rapporti orali (anche in poco tempo) o rapporti anali non protetti (stavolta solo se abbiamo abbondante tempo a disposizione)non ha problemi ed eiacula correttamente.
poichè non posso assumere contraccettivi ormonali come possiamo risolvere il problema? esistono preservativi che possono aiutarlo?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,

purtroppo a tutt'oggi sul problema "contraccezione maschile" poco è stato trovato e provato, se non il preservativo o la vasectomia, cioè la legatura dei deferenti (non proponibile ad un giovane uomo).

Vi è una recente indicazione di un possibile nuovo metodo contraccettivo a ultrasuoni ma è ancora una metodica sperimentale e non clinica.

Se vuole comunque saperne di più vada alle "News" del sito: www.andrologiamedica.org .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
oltre alle preziose informazioni del Dr.Beretta, mi sento di aggiungere un mio pensiero.
la perdita dell'erezione, da quello che leggo, non mi sembra correlata al tempo a disposizione( che tra l'altro ritendo adeguato), ma forse ai luoghi corporei associati alla sessualità, l'ambiente vaginale è quello che crea più problemi.
A volte l'utilizzo del preservativo riduce la sensibilità, ma spesso non è imputabile alla disfunzione.
Vi suggerisco qualche colloquio di counseling psico-sessuologico, per comprendere le dinamiche associate alla perdita di erezione e, per trovare nuove stategie amatorie, meno ansiogene.
Auguri.





www.valeriarandone.it
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettricee,

oltre alle corrette indicazioni qui ricevute dalla collega Randone, se desidera poi ancora approfondire queste tematiche, le consiglio proprio la lettura del suo bel libro: "Sessualità: usi e costumi degli italiani sotto le lenzuola" Casa Editrice Kimerik .

Un cordiale saluto