Utente 159XXX
buonasera mi presento: sono una studentessa e lavor come paramedico sull'ambulanza ho 22 anni normopeso
comincio col scriere un breve sunto
Sunto anamnestico
Pregressa NEFRECTOMIA Dx per rottura traumatica del rene in seguito ad incidente (luglio 2008)
La diagnosi era : EMOPERITONEO MASSIVO con EMORETROPERITONEO da rottura traumatica del rene, VERSAMENTO PLEURICO bilaterale con conseguente ateletassia disventilatoria , HGB 3.76, severa anemizazzione, lesione traumatica dell’ovaio Dx, lesione traumatica del fegato (asportazione parziale) ed ematoma della milza (laparotomia esplorativa)
Intervento chirurgico: nefrectomia e surrelanectomia Dx, raffia ovaio Dx, asportazione parziale del fegato
Degenza in rianimazione per 18gg durante il ricovero si assiste a normalizzazione degli esami ematochimici e miglioramento del quadro clinico in generale
Intervento chirurgico: per sindrome aderenziale con occlusione intestinale (laparotomia esplorativa) (ottobre 2008)
Seguita dalla collega nefrologa successivamente per IRC moderata
Nei mesi precedenti presenza ripetuta di versamento pleurico Dx (più volte aspirato)
(04/06/09-04/12/09-10/03/10)
In data 13/04/2010 si assiste alla comparsa di difficoltà di articolazione del linguaggio, EMIPLEGIA Dx con conseguente caduta per terra
Trasporto in ospedale con mezzo 118 col triage giallo
Ricovero presso l’ UOC DI NEUROLOGIA
Diagnosi d’ingresso: EMIPLEGIA Dx STATO CONFUSIONALE
Diagnosi di dimissione: DISTURBO DI CONVERSIONE SOMATICA
Esami eseguiti:
ESAMI DI LABORATORIO : IRC (crea 2.55,) lieve insufficienza epatica, modica anemizazzione (HGB 10.4), anemia sideropenia (Fe 22)
ECG: anomalie delle onte T neg in V1-V2-V3-V4
RX TORACE: modico versamento pleurico a Dx
TC CRANIO: negativa
RMN ENCEFALO: materiale insufficiente per crisi claustrofobica della paziente
ECOCARDIO: nella norma
ECO TSA: nella orma
EEG: anomalie lente diffuse
Miglioramento clinico (ripresa la funzione sia del braccio che della gamba) persistenza della sintomatologia dolorosa
Dimissioni nessuna terapia farmacologica
ricovero nello stesso giorno in un secondo ospedale sempre presso l’ UO DI NEUROLOGIA
dopo somministrazione di 20 ggt di lexotan si effettua nuovamente RMN di controllo
REFERTO: PRESENZA IN SEDE PARIETALE CORTICO SOTTOCORTICALE DI SN DI PICCOLA AREA IPODENSA RIFERIBILE A LESIONE ISCHEMICA RECENTE
STRUTTURA DELLA LINEA MEDIANA IN ASSE
La mia richiesta è la seguente ancora non si capisce la causa di questo nuovo evento
Rimango perplessa considerando la mia storia clinica e se possibile vorrei qualche consiglio su un eventuale iter diagnostico da seguire per evitare nuovi e spiacevoli eventi di tale natura
Cordialmente *****
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per la complessità del quadro che descrive forse sarebbe meglio che Lei ripostasse la sua richiesta in specialità
NEUROLOGIA.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
grazie dott catania