Utente 143XXX
Salve a tutti. Sono un ragazzo di 16 anni, sono sempre stato allergico alle graminacee e quindi durante la primavera presentavo rinite allergica ma era talemnete lieve che non avevo nemmeno bisogno degli antistaminici. Da 1 anno la rinite è aumentata e l'anno scoroso (2009) ho dovuto usare antistaminici. questo anno per la rpima volta mi è comparsa l'asma allergica e cosi sono dovuto andare a rifare i test allergologici che riposto a voi:
g13 bambagiona 53.3 (valore di riferimento) <0.10
t9 olivo 5.37
t23 cipresso mediterraneo 0.98
w21 praretaria judaica 1.18
e5 forfora di cane 0.24
e1 derivati epidermici di gatto 0.11
w6 assenzio selvatico 1.89
d1 dermatophagoides pteronissinus 2.74

Le mie domande sono:1) l'asma allergica si cronicizza? se si come e in che caso?
2) In casa ho un cane e un gatto. come devo agire? i valori di allergeni del cane e del gatto incidono molto sulla mia asma?
3) devo allontanare gli animali? per me sarebbe molto difficile soprattutto per il cane. e come devo agire? che precauzioni devo prendere?
4)mi potrebbe aiutare un vaccino?
5) xchè l'asma è comparsa solo adesso?

Il dottore mi ha prescritto un antistaminico xyzal, l'inuver per l'asma 1 spruzzo mattina e sera e con questi medicinali sto bene e non ho piiu avuto asma.
Vi ringrazio in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera,
per rispondere alle Sue domande è necessario inquadrare meglio i disturbi di sfera allergica per capire come comportarsi: deve consultare un allergologo.
Oltre ad un'accurata anamnesi, a mio avviso ci sarebbe bisogno - ovviamente previa sospensione dell'antistaminico - di effettuare test cutanei. Probabilmente sarebbe il caso di completare anche il pannello delle IgE specifiche.
Saluti,