Utente 145XXX
Salve dottori,
nel 2006 mi è stato riscontrato un linfoma non hodgkin e mi è stato curato attraverso due interventi chirurgici e nessuna terapia..
dal 2006 sono costantemente sotto monitoraggio per mezzo di ecografia al collo, all'addome e alle parti molli..
tempo fa, prima dell'ultima eco, ho avvertito due linfonodi grandi quanto un chicco di riso al basso addome, uno a dx e uno a sx perfettamente simmetrici, a metà circa..
il responso del medico è stato negativo, ovvero linfonodi di natura reattiva..
sempre dallo stesso periodo mi sembra di avvertire il testicolo sinistro leggermente più duro in toto rispetto al destro (non sento però noduli attraverso l'autopalpazione) e il pene in erezione mostra un nodulo minuscolo sulla parte dx dell'asta..
ora mi chiedo: presupponendo catastroficamente che questi sintomi siano imputabili a neoplasie al testicolo e al pene, i due linfonodi sarebbe risultati metastatici dall'eco e l'eco non ha la capacità di distinguere un linfonodo reattivo, da uno tumorale, da un altro metastatico?
grazie e arrivederci
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Mammia mia come è catastrofico. Mettiamo un po' di ordine. I linfonodi reattivi sono ben differenti da quelli interessati da un tumore sia per la loro, i primi, mobilità, consistenza che proprio per le caratteristiche all'ecografia che li fà definire semplicemente reattivi. Riguardo il testicolo faccia una visita andrologica ma dalla descrizione non mi sembra ci siano problemi.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
salve dottore, il nodulo sulla parte dx dell'asta del pene non sparisce e la visita urologica è fissata per la fine di giugno..sinceramente sono molto preoccupato che possa trattarsi di un sarcoma primitivo..altrimenti cosa potrebbe essere?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Và fatta una visita diretta , a distanza non è possibile fare diagnosi ma quello che credo veramente del tutto non probabile è un sarcoma primitivo della parte
[#4] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore, la ringrazio della prontissima risposta..
potrebbe reindirizzare la richiesta ad un oncologo?
grazie
[#5] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
gentili dottori, la visita urologica è soltanto a fine mese e il nodulo mi preoccupa sempre di più..
rivolgo la mia richiesta ad un oncologo: è realmente possibile possa trattarsi di tumore al pene?
grazie
[#6] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
salve dottori, una richiesta circa il mio linfoma: ma gli oncologi ti dichiarano fuori pericolo tumorale, perché alcuni linfonodi non rientrano dalla loro ipertrofia, ma rimangono grandi circa 1 cm e si avvertono distintamente (nel mio caso sono 4)?
[#7] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La remissione di un linfoma si basa su più parametri sia di tipo laboratoristico che strumentale ( TAC ecc. ); non è il palpare un linfonodo più o meno ingrandito che fa testo
[#8] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottori, ieri effettuando la solita autopalpazione per scovare eventuali nuovi linfonodi, mi pare di avere avvertito che i due all'altezza dell'inguine si siano leggermente ingrossati..
com'è possibile se l'eco che ho effettuato qualche settimana fa li riteneva semplici linfonodi reattivi? perché non sono ancora spariti? che possa essere un sintomo di ripresa del Linfoma non Hodgkin?
grazie