Utente 559XXX
Buonasera, ho appena effettuato una IUI e l'esame del seme dopo tratttamento ha presentato questi risultati:
volume 1 ml, concentrazione 17,5 milioni/ml, forme fisiologiche 3%
Spermatozoi inseminati: 1.5 milioni
Non è un risultato brillante, tanto è che sulla cartella è comparso come fattore di infertilità maschile: dispermia.
Premetto che mio marito non ha nessun problema e che il ginecologo che ci ha in cura non ha mai accennato ad un problema maschile; le riporto i risulati dello spermiogramma effettuato un anno fa:
volume 2 ml
pH 7.9
fluidificazione e viscosità: normale
numero nemaspermi: 45 milioni
motilità 58%
morfologia 16%
numero totale nemaspermi 90 milioni.


Secondo lei è il caso di approfondire con una visita andrologica?
La ringrazio per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Se ci sono problemi di infertilità suggerisco la ripetizione a tre mesi dello spermiocitogramma ed una valutazione completa presso un urologo/andrologo.
[#2] dopo  
Utente 559XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la gentile risposta. Si ci sono problemi di infertilità ma curati solo dalla parte femminile, il seme era sempre stato considerato buono.Siamo in attesa dell'esito della prima IUI con i valori di seme che gli ho riportato, prima delle successive PMA credo valga la pena indagare meglio. Lo spermiocitogramma è uno spermiogramma + approfondito? Scusi l'ignoranza.