Utente 128XXX
Gentile dottore,
ho sofferto per vent'anni di capogiri violenti e continui. Al solo sentirne parlare mi sorge un'ansia molto forte.
Dovrei eseguire degli esami ,come la colonscopia,in cui mi hanno proposto una sedazione. Io continuo a rifiutare e a nn farlo perche' il medico mi ha detto che altrimenti dopo il farmaco mi gira la testa.
I sedativi fatti in vena o intramuscolo come la preanestesia(che ho rifiutato per 2 interventi) danno sempre capogiri?
Io prendo da tanto tempo EN al bisogno: / gocce.
Ma la mia paura dei farmaci dipende dalla paura delle vertigini possibili.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, la colonscopia in sedazione è una prassi ormai diffusa che non da alcun problema. Certo l'esame si può fare anche senza , ma è doloroso e qualche volta bisogna interromperlo poichè il paziente non lo tollera ed allora viene meno la sua funzione diagnostica.
I giramenti di testa dipendono dai farmaci usati, dalla reazione individuale e dal dosaggio, ma per la colonscopia, se si esegue una sedazione con anestesista presente (nel senso che è lui e solo lui che la pratica) si usa un farmaco che da quasi un sonno naturale con risveglio completo a pochi minuti dalla sospensione. Qualche paziente racconta di bei sogni, qualcuno è leggermente euforico, tanto che si consiglia di non guidare la macchina, e dopo si può tornare a casa.
Chieda di parlare con l'anestesista che dovrà eseguire la sedazione se vuole stare più tranquilla.
Cordiali saluti