Utente 754XXX
A mia madre (60 anni) hanno diagnosticato la flebite. tutto comincia 3/4 settimane fa con un dolore alla gamba e la febbre. le hanno fatto le analisi del sangue riscontrando una fortissima anemia tanto è vero che non riusciva ad alzarsi e nenche a mangiare da sola. Inoltre presenta emorroidi e sanguinamento nella defecazione e dalle gengive. La gamba risulta gonfia e dolorante e nonostante le terapie la febbre continua a persistere. Il medico che la sta curando è un medico generico ..ma si può diagnosticare la flebite senza indagini approfondite? la flebite,la febbre,le emorroidi e l'anemia possono essere i sintomi di qualche altra cosa? vi prego di rispondermi perchè vorrei farla visitare da un medico specializzato ma lei si rifiuta. Grazie saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
comprenderà la difficoltà di valutare a distanza un quadro clinico che si presta a diverse interpretazioni non verificabili con la visione diretta della problematica.

La flebite (superficiale?) si manifesta con segni clinici di infiammazione lungo il decorso di una vena che diviene dura e dolente. La febbre, soprattutto se elevata, non è un segno caratteristico.
La flebite profonda (Trombosi Venosa Profonda) si manifesta con gonfiore e arrossamento diffuso dell'arto; anche in questo caso può accompagnarsi ad un rialzo termico moderato.
Febbre elevata, soprattutto se preceduta da brivido, è sintomo di linfangite acuta (spesso confusa con flebite), che è invece caratterizzata da un arrossamento intenso ma diffuso di una porzione dell'arto, con bruciore e prurito.

Mi preoccuperei piuttosto della fortissima anemia che, unitamente alla flebite (se confermata), ai sanguinamenti e alla febbre, indirizzerebbe verso la necessità di accertamenti ematologici più approfonditi.

Mi spiace di non poter essere di maggiore utilità a distanza.
[#2] dopo  
Utente 754XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta celere. in questo momento la mia difficoltà sta nel fatto che non mi trovo nella stessa città di mia madre e non riesco a convincerla a fare dei controllo più approfonditI anche perchè non a camminare e si stanca molto facilmente . Potrebbe indicarmi un angiologo a palermo per fissarle direttamente un appuntamento? grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Le regole di questo sito non consentono di fornire indicazioni di questo tipo.

SEMPRE CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA
Oltre che il parere di un Angiologo o di un Chirurgo Vascolare, potrebbe essere opportuna la valutazione di un Ematologo (anemia, febbre resistente alle terapie, emorragie, flebite): ma è una valutazione che non è possibile fare con certezza a distanza e senza il conforto dei necessari accertamenti.