Utente 159XXX
Il mio pene presenta capillari rotti che si allargano formando una macchia bluastra sull'asta e sul prepuzio in fase di riposo; in erezione ciò risulta ancora più evidente. Lo stesso per quanto riguarda lo scroto: la pelle che ricopre il testicolo destro è di colore molto più scuro rispetto alla parte sinistra. Ho effettuato ecodoppler per accertare che non si tratti di varicocele, ma non sembro soffrire di tale problema. Non soffrendo di alcuna disfunzione, volevo chiedere se esiste un rimedio per eliminare tale problema estetico. La scleroterapia può essere applicata al pene?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
personalmente lascerei stare scleroterapie da quelle parti, se va in necrso un po di pelle son dolori dfi quelli che neanche sogna. Quanto alla natura del problema, temo di avere qualche difficoltà a comptrendere la cosa, senza vedere. In prioimis si faccia vedere dal medicop di base, che evntualmente saprà indirizzarla se quanto manifesta pè patologico o meno.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

prima di decidere cosa fare bisogna valutare in diretta il suo reale problema , cioè bisogna ora sentire in diretta un nesperto andrologo.

Un cordiale saluto.