Utente 369XXX
Gentile dottore,
il mio fidanzato è stato operato all'età di circa 15 anni per un testicolo ritenuto. Ora il testicolo operato è in sede ma con dimensioni molto ridotte. I medici non gli hanno mai richiesto approfondimenti o un'analisi dello sperma. Ci sono rischi di infertilità o ridotta capacità di fecondazione? E' necessario effettuare qualche esame di controllo?
Molte grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,certamente il Suo fidanzato dovrebbe eseguire uno spermiogramma,in quanto documentatamente ha subito un intervento che
interessa la sfera riproduttiva maschile.Ciò non vuol dire che necessariamente presenti una ipofertilità.E' indispensabile,comunque,che contatti un Andrologo che saprà consigliare l'iter diagnostico ed eventualmente terapeutico più idoneo al caso in oggetto.
Cordiali saluti
Dr. Pierluigi Izzo
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
da un lato Le faccio i miei complimenti per l'intelligenza della Sua intuizione, dall'altra non posso che restare molto ma molto sorpreso per il comportamento dei Colleghi che seguono clinicamente il Suo compagno. E' ovvio, e direi natutaralmente ovvio, che occorrano esami clinici, di laboratorio e strumentali...ma non solo e non tanto per lo studio della fertilità, quanto per documentare lo stato del testicolo che, almeno a quanto Lei lascia intuire, dovrebbe essere ipotrofico se non addirittura atrofico!!!
Su questa prassi di comportamento non si discute nemmeno.
Consigli al Suo compagno di sottoporsi ad una visita specialistica andrologica. E me ne faccia conoscere il risultato.
Affettuosi saluti ad entrambi
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo con il collega.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2007
Moltissime grazie per la tempestiva risposta. Spero di convincere il mio fidanzato a sottoporsi ad un controllo. E'timoroso e convinto non ci siano rischi, perchè nessun medico glielo ha richiesto. Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice,
faccia presente al suo fidanzato anche le osservazioni che questo forum ha sollevato . Altro stimolo ad un controllo andrologico , senza perdere altro tempo, potrebbe essere la lettura di un manuale come quello scritto dalla dra Elisabetta Chelo "Quando i figli non arrivano" CIC edizioni internazionali Roma . Vi è un capitolo dove viene esposto in modo chiaro e sintetico come questo tipo di problema sia una possibile causa di alterazioni del liquido seminale.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività
16% attualità
16% socialità
CASTELLANZA (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Cara utente,
il Suo fidanzato dovrebbe sottoporsi innanzitutto a 2 semplici esami: una ecografia scrotale e uno spermiogramma. Questo ci permetterebbe di conoscere lo stato di salute del testicolo. Non ci sono caratteri di emergenza ma prima eseguirà gli esami e meglio sarà.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
concordo con quanto sostenuto nella Sua risposta dal Collega SEVESO, ma visto che a tutti i costi occorre prevenire le scelte dell'iter diagnostico che dovrebbero essere appannaggio del Collega che seguirà il Suo compagno, aggiungo a quanto indicatoLe la indispensabile necessità dello studio anche ecocolorDoppler dei testicoli, lo screening ormonale ed il dosaggio dei marcatori tumorali. Sempre.
Tutte le altre informazioni il Suo compagno dovrebbe chiederle al Collega Andrologo.
Una buona lettura? Sempre e comunque TEx Willer...
Affettuosi auguri al Suo compagno e cordialissimi saluti ad entrambi
Prof. Giovanni MARTINO
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
purtroppo i fumetti anche d'autore , non hanno mai convinto nessuno ad andare da un andrologo per un controllo clinico serio nè tanto meno a fare tutte le giuste e complesse valutazioni cliniche consigliate.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#9] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
concordo con i colleghi
[#10] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ancora delle esaurienti e tempestive risposte, dunque faremo gli approfondimenti che consigliate e vi farò sapere.
Affettuosi e cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene , ci tenga informati !
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ovviamente, alla guida e all'indicazione di questi approndimenti deve esserci un Collega Andrologo in carne ed ossa. Nel senso che una visita clinica corretta e completa deve precedere sempre qualsiasi esame strumentale o di laboratorio...
Poi, se lo desidera (e fa benissimo), vada con il Suo compagno in libreria...
Attendiamo Notizie.
Affettuosi saluti ad entrambi
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.ma utente,
al dilà del testo da comprare sembra evidente da parte di tutti la necessità di una visita medica e se poi il suo partner non vuole eseguirLa ho il timore che " ci parliamo addosso".
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
finalmente parole piene di saggezza e corrette professionalmente.
Condivido ovviamente quanto consigliato nella Sua puntuale replica dal Collega MALLUS.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#15] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cari Colleghi,siamo sicuri che il protagonista (inconsapevole,credo)in questione,non sia perfettamente al corrente della sua situazione,e che,quindi,voglia bypassare o rimandare il problema?
Chi vuol capire...capisca.Condivido con i Colleghi di non tornarci su se i presupposti rimangono questi.
Cordiali saluti
Pierluigi Izzo
[#16] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che il punto di vita espresso dal Collega IZZO sia meritevole di attenzione.
Ancora cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#17] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, devo dire che anche a me è sfiorata l'idea ma in ogni caso prima o poi il problema va affrontato e ora è arrivato il momento. Infatti ne ho parlato con lui e si è detto disposto a fare un controllo...vi terrò aggiornati. Ancora cordialissimi saluti.
[#18] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
attendiamo allora Sue notizie.
Auguri e cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO