Utente 160XXX
Buonasera dottori,
sono un ragazzo di 19 anni.
Da un pò so di avere il frenulo breve e questo non mi consente di scoprirlo completamente in erezione.
Allo stato flaccido riesco però tranquillamente a scoprirlo per esempio per la normale igiene quotidiana.

Circa 2 mesi fa, in occasione della giornata della prevenzione andrologica sono stato da un andrologo il quale mi ha detto appunto che ho il frenulo corto e che si risolverebbe tramite un piccolo intervento.
Io però ero e sono dubbioso, e pensavo di avere una fimosi dato che in erezione si scopre solo una parte del glande.
L'andrologo mi ha detto che non era il mio caso e che la circoncisione non era necessaria.

Li per lì mi ha rassicurato però col tempo mi è ritornato questo dubbio pertanto chiedo a voi medici:
Può essere che in realtà una fimosi ci sia ma non l'abbia trovata in quanto non mi ha visitato in erezione ma solo allo stato flaccido?
So che flaccido riesco a scoprirlo ma in erezione il pene si allarga quindi può essere che anche rimuovendo il frenulo non riesca a scoprirlo, o no?

grazie veramente a chi mi risponderà, non vedo l'ora di risolvere e avere rapporti normali ;)
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

si rivolga ad un andrologo in una struttura pubblica ( a Milano ne esistono molte ed è più semplice risolvere il problema)) o privata e ponga a lui il problema
Solo con una visita si può capire e vedere se esiste un restringimento fimotico del prepuzio o una semplice brevità del frenulo
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Grazie della risposta dott Pozza.
In effetti volevo giusto prenotare una visita specialistica in questi giorni.

Con la sua frase intende dire che è piu facile risolvere il problema in una struttura pubblica? o ho caito male?
Io volevo rivolgermi a uno studio privato per fare piu veloce e risolvere prima di andare in vacanza :)

Solo che non so a chi rivolgermi. Abito a Monza, avevo pensato di prenotare una visita al Centro Analisi Monza (CAM) dove lavorano il dott. Bonacina Roberto e Franzoso Francesco.

Voi dottori, mi rivoglo anche agli altri che eventualmente dovessero leggere, conoscete qualcuno qua a monza?

Grazie ancora
Buonasera
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

da questa postazione possiamo solo indicarle di consultare il suo medico di fiducia oppure anche il nostro sito può darle altre indicazioni precise.

Nel frattempo ulteriori informazioni può trovarle anche nell'approfondimento del collega Maio:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42220

e, se desidera infine altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottor Beretta,
Non è che conosce qualche androlgo a Monza? Il CAM lo conosce?
Vedo che lei esercita a milano, tuttavia preferirei restare in zona monza per comodità.

Ne approfitto per chiedervi ancora qualche piccola questione (sarei grato se mi deste una risposta a ognugno di questi piccoli quesiti):

1) L'intervento di frenulotomia so che è banale ma un pò mi terrorizza perchè su una zona molto delicata..
Anche se so che quasi tutti i dottori sono seri e competenti ho paura che ci possa essere un errore o qualche sbaglio..
So che magari è irrazionale ma è cosi e mi sembrava giusto dirlo. E' un intervento facile?

2) Sono necessarie delle analisi preliminari quando si fa questo intervento? tipo ECG o del sangue?
perchè leggendo in giro mi sembra di aver letto che alcuni le han fatte altri no.

3)Posso guidare dopo l'intervento o sarebbe consigliato farsi accompagnare da qualcuno?
Nei giorni successivi posso riprendere le normali attività come camminare, prendere treni, passare ore seduto alla scrivania o sarebbe meglio riposare?

4) Quali sono le differenze tra mettere i punti o fare cicatrizzare con quella specie di bisturi elettrico?

Grazie ancora di tutto.
Saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non so purtroppo cosa sia il CAM, pur essendo un milanese DOC.

Comunque, anche interventi chirurgici non complessi, richiedono sempre l'esecuzioni di tutte le valutazioni pre-chirurgiche, compreso un ECG.

Sull'uso dell'elettrobisturi o dei punti ogni chirurgo ha le sue preferenze ; comunque la situazione post-chirurgica varia generalmente in questi casi solo per la cicatrice che è meno evidente, quanto no si usano punti di sutura.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ok grazie dottor beretta,
solo mi potrebbe rispondere a questo: posso guidare dopo l'operazione o è meglio se mi faccio accompagnare?
Nei giorni seguenti posso svoglere le normali attività?

Inoltre, partendo dal presupposto che prenoto la visita entro qualche giorno, volevo chiedere se posso postare il link a 2 foto per avere un ulteriore parere se si tratta solo di frenulo breve o anche fimosi.
Ho visto che altri hanno uploadato foto ma volevo chiedere prima il permesso.

Grazie ancora
Buona giornata
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se si decide per l'intervento è bene farsi accompagnare .

Sulle foto le devo dire che spesso queste, a distanza, non chiariscono purtroppo il reale problema che un paziente presenta.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Perfetto, grazie a entrambi i dottori. Sto prenotando la visita ;)

Grazie ancora
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ci tenga comunque aggiornati sull'evoluzione della sua situazione clinica, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera ancora dott. Beretta,
Ieri sono stato visitato per la seconda volta da un altro androlgo.
Sono partito dicendogli direttamente che sapevo di avere il frenulo breve (e lui ha maledetto internet e wikipedia :D) e visitandomi mi ha confermato ciò, dopo avergli mostrato anche delle foto del pene in erezione.

In particolare mi ha detto che ho il frenulo breve ma anche un leggerissima fimosi.
La soluzione, a suo avviso, consisterebbe in una frenuloplastica + postectomia.

In pratica mi ha detto che probabilmente il pene si scoprirebbe bene anche in erezione anche solo con la frenuloplastica ma ci sarebbe il rischio che magari più avanti si posso ripresentare questa leggera fimosi.

Quindi per evitare questo inconveniente sarebbe meglio fare in quel modo.

A quanto ho capito la postectomia dovrebbe essere una circoncisione parziale, giusto?
Con una postectomia allo stato flaccido il glande rimarrebbe scoperto oppure no?


Alla fine della visita mi ha detto che potevo decidere se fare tramite ssn o privatemente sempre in ospedale (è responsabile del reparto di urologia dell'ospedale della mia zona.

In ogni caso devo ancora trovare il coraggio di parlare coi miei dato che ho fatto tutto "clandestinamente", non saprei come esporlo :D

Poi mi informerò sui tempi d'attesa tramite ssn ed eventulmente procederò privatamente (dato che ho anche la fortuna di avere una assicurazione sanitaria) dato che vorrei fare tutto entro breve tempo.

Ultimissima domanda: i tempi di recupero massimi prima di poter avere un rapporto completo quali sono?
Vorrei essere già "rinnovato" prima delle vacanza ;)

Grazie ancora veramente per la disponibilità e buonasera.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le informazioni avute sono condivisibili.

Sui tempi di recupero generalmente si tratta di 15-20 giorni dopo l'interveto.

Un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Perfetto,
solo che il mio dubbio è proprio sulla circoncisione.

So che è sbagliato andare a leggere su internet però spulciando un po sui vari forum mi è sembrato di capire che in caso di circoncisione la masturbazione sarebbe problematica perchè mancherebbe la pelle che prima saliva e scendeva

E' vera questa cosa?
gRazie ancora
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le consiglio di fermarsi con l'acquisizione di informazioni telematiche, spesso non chiare, e di ricevere e chiedere invece informazioni dirette e più corrette al suo urologo.