Utente 160XXX
a seguito di un incidente ho fratture scomposte dalla III alla VIII costola dell'arco posteriore e della VII e VIII DELL'anteriore. Non ci facciamo mancare nulla!
Le fratture risultano essere notevolmente scomposte. A 15 giorni di distanza ho fatto RX, dai quali si evince che permane affastellamento della trama polmonare in sede basale, bilatermalmente e non c'è ancora alcun callo osseo. Si aprrezza altresì una velatura di entrambi i seni costo frenici.
Il dolore nn è per fortuna troppo, prendo 1/2 tachidol la mattina e uno prima di andare a dormire. Seduta. Con queste miserie cosa mi consigliate di fare? Se mi dite come posso inviarvi i rx per mail. Grazie di una vostra cortese risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

il trattamento delle fratture costali (indipendentemente dal fatto che siano composte o scomposte, in caso di assenza di segni di versamento/emotorace o di pneumotorace) è basato sul riposo (attivo! quindi solo astensione da lavori faticosi/pesanti) e sulla terapia antidolorifica. E' altresì corretto mantenere un decubito semiseduto durante la notte per migliorare l'espansione polmonare ed evitare complicanze respiratorie.
Il callo osseo in genere si inizia ad apprezzare radiologicamente dopo un mese dal trauma.

Sostanzialmente l'unico consiglio aggiuntivo è di continuare il monitoraggio radiologico periodico (prossimo controllo da prevedere dopo 10 giorni dal precedente).

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
GRazie mille della sua veloce e completa risposta.