Utente 160XXX
Cari dottori,
vorrei una vostra opinione sulle mie abitudini onanistiche. Ormai pratico erotismo quasi ogni giorno a volte anche per due volte al giorno. Quando ho altro da fare (però che siano impegni imposti o comunque improrogabili) non ne sento la mancanza e non ne soffro ma appena ho un momento di apatia la masturbazione è il mio primo pensiero. Penso molto al sesso e praticamente fantastico su quasi ogni ragazza che vedo e alla prima occasione un pò ambigua partono subito diverse fantasie in proposito. Forse sono ossessionato dal sesso? sono dipendente dalla masturbazione? probabile che la mia sia un'ossessione perchè non riesco a sfogare tutte le mie fantasie e quindi provo un senso di frustazione che cerco di appagare nell'unico modo che mi è possibile, ovvero l'autoerotismo.
Ci tengo a precisare che ho 26 anni e che questo mio modo di vivere l'autoerotismo è sempre stato abbastanza "insistito" specialmente da quando mi sono reso conto che non ho molta fortuna con il gentil sesso e quindi sono costretto a "sfogarmi" così. Tuttavia questo mio modo di vivere le cose non si attenua quando sono fidanzato (al momento lo sono da circa un anno).
Inoltre mi sento sempre molto stanco e fiacco e penso che questo sia dovuto anche alla continua attività di masturbazione.
Ci terrei ad un vostro parere.
PS: spero non mi rispondiate di parlare con psicologi o psichiatri perchè non me li posso permettere.. ^^'

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'autoerotismo non fa male e,caloricamente,e' molto meno impegnativo di un rapporto sessuale (che equivale al dispendio calorico di una rampa di scale...).Va da se' che un atteggiamento nevrotico verso qualsiesi forma di attivita' sessuale (auto e/o eterosex),non giovi all'equilibrio
psico-fisico che e' una componente fondamentale di una buona e gratificante sessualita'.Altro,da questa postazione mediatica,e' problematico trasmettere,senza cadere in banalizzazioni del problema.Prenoti una visita andrologica presso il Servizio Sanitario Nazionale e ne segua i relativi consigli diagnostico/terapeutici.Cordialita'.