Utente 160XXX
Salve sono un ragazzo di 30 anni e sebbene abbia diversi sintomi elenco quelli che non mi permettono di avere una vita normale.Ho un'infiammazione al petto che aumenta se parlo e non riesco a ridere correttamente perchè pare che vi sia un'ostruzione come una gabbia.Inoltre tendono a gonfiarsi molto spesso i linfonodi sotto la gola piu comparsa di lieve catarro che mi porta a raschiare spesso la gola ( sto spesso senza parlare per stare meglio ).La notte non riesco piu a dormire a pancia in giu perchè il senso di schiacciamento aumenta e pure l'infiammazione.Prendo continuamente del salvigol perchè secondo il mio medico ho una faringite cronica però i sintomi aumentano ogni volta che parlo o rido come dovrei comportarmi?
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Impossibile senza una visita potere dare un corretto
contributo alla sua richiesta.

Alcuni disturbi (faringite) potrebbere dipendere da una sindrome da REFLUSSO gastroesofageo (ne parli con il suo curante )con reazione dei linfonodi regionali

http://www.medicitalia.it/minforma/Oncologia-medica/63/I-linfonodi-o-linfoghiandole-ed-il-sistema-linfatico

[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Come primo esame ho fatto un eco alla tiroide e penso sia emerso un problema non risolvibile....
E' stato scritto :
Presenza di numerose areole millimetriche,ipoecogene,con echi nel contesto,disseminate ad entrambi i lobi tiroidei,compatibili in prima ipotesi con lacune colloidocistiche.
Io sono stato operato due anni di seguito a due angiomi ( uno nel collo e l'altro nella spalla ) che davano parecchi problemi di tipo infiammatorio e da quando li ho tolti sto meglio....
volevo sapere se il problema che ho puo' essere dovuto a queste minuscole cisti ma molto numerose.
Se dipendesse da quelle penso sarebbe impossibile qualsiasi intervento chirurgico visto che sono moltissime e volevo chiedere al limite se esisteva un qualcosa per eliminarle perchè se crescono come le altre due non so quanto mi rimane da vivere...
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mi dispiace ma per una valutazione in cui è indispensabile l'esame clinico lo strumento telematico mostra tutti i suoi limiti ed occorre una visita.
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
ELENCO UNA COSA CHE MI è SUCCESSA STANOTTE E CHE MI SUCCEDE DA TEMPO QUANDO CERCO DI MUOVERMI COME UNA PERSONA NORMALE SPERANDO CHE I SINTOMI RIENTRINO NEL REFLUSSO GASTROEFAGEO :

MATTINA SABATO 5 GIUGNO:

1)IL POMERIGGIO HO FATTO CON CALMA MOLTE PASSEGGIATE RISPETTO ALLA NORMA E SENTIVO IL SOLITO SCHIACCIAMENTO AL PETTO MA HO PASSATO UNA BUONA GIORNATA

2)LA SERA MI è VENUTA UNA FORTE STANCHEZZA E DEBOLEZZA DIVERSA DALLE SOLITE PROPRIO UN BISOGNO SERIO DI RIPOSARMI

3)RIPOSO UN PO NEL LETTO E POCO PRIMA DI ADDORMENTARMI SUBISCO UN ATTACCO DI DISPNEA A RIPOSO CON AUMENTO DELLO SCHIACCIAMENTO AL PETTO

4)RIMANGO NEL LETTO E APPOGGIO LA MANO AL TORACE PER ASCOLTARE I BATTITI : INIZIALMENTE PAREVA RALLENTATO CON 1 O 2 BATTITI STRANI POI PER DISPNEA + ANSIA SI E' VELOCIZZATO

5)NON CHIAMO IL 118 PERCHè L'ELETTROCARDIOGRAMMA ERA NEGATIVO E SAPEVO GIA' CHE MI AVREBBERO SOLO DATO DEI CALMANTI INUTILI

6)VADO SPESSO IN BAGNO DURANTE LA NOTTATA SENZA SAPERE IL PERCHè VISTO CHE HO BEVUTO POCO

7)HO CONTINUAMENTE I LINFONODI INGROSSATI E INDURITI AL TATTO + CATARRO LEGGERO


PRENDO UNA TACHIPIRINA DA 500G PER PROVARE A SBLOCCARE IL SENSO DI SCHIACCIAMENTO MA NULLA DA FARE

DOPO 2 ORE SEDUTO DI DISTRAZIONE AL PC SCRIVENDO QUESTE COSE E GIOCANDO SENTO CHE I BATTITI SI SONO REGOLARIZZATI MA RIMANE LO SCHIACCIAMENTO AL PETTO

ORA SONO LE 4 DEL MATTINO E PROVO A RIMETTERMI A LETTO VEDENDO SE RIESCO A DORMIRE
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
A me sembra solo un quadro ansioso e coinvolgerei il suo curante per fare il punto della situazione.

Invece su questo sito (ma vale sempre su Internet) proverei ad eliminare il suo fastidiosissimo MAIUSCOLO,
che rende impossibile la lettura delle sue richieste.
[#6] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
NIENTE DA FARE PROPRIO MENTRE MI STO PER ADDORMENTARE IN TOTALE RELAX TORNA QUESTA DISPNEA PER PIU VOLTE ALLA NOTTE E MI COSTRINGE AD ANDARE AL PRONTO SOCCORSO PER UNA SENSAZIONE DI FIATONE CHE NON VUOLE ANDAR VIA...

AL PRONTO SOCCORSO GUARDANO LA MIA STORIA CLINICA E ALLA MIA DOMANDA SUL POSSIBILE REFLUSSO GASTROESOFAGEO NEGANO DICENDO CHE è DAL 2001 CHE SI RIPETE QUESTO PROBLEMA E CHE è SOLO ANSIA...

MI DANNO 20 GOCCIE DI TRANQUILLANT CHE MI LASCIANO LO SCHIACCIAMENTO AL PETTO MA RESPIRO UN PO MEGLIO ( LOGICO RILASSANO I BATTITI )...

ARRIVO A CASA MI RIMETTO A LETTO E CON FATICA RIESCO A RIADDORMENTARMI PERò DA STORDITO CI SONO RIUSCITO...

IO VOLEVO CHIEDERE SE UN DISTURBO GASTROESOFAGEO POSSA DARE TUTTI QUESTI SINTOMI PERCHè STAMATTINA MI SONO SVEGLIATO COME SE AVESSI CORSO TUTTA LA NOTTE CON UN GRAN FIATONE ( EPPURE I BATTITI ERANO MOLTO CALMI )....

UN MEDICO TEMPO FA MI AVEVA DETTO "NON SI FERMI" PERO' SE IO MI MUOVO TUTTO IL GIORNO COME UNA PERSONA NORMALE POI LA NOTTE MI CAPITANO QUESTI SINTOMI DI FREQUENTE E NON PENSO CHE SIA DOVUTO TUTTO AD ANSIA PERCHè QUANDO STO IN CASA A GUARDARE LA TV O MI MUOVO POCO DURANTE IL GIORNO NON VENGONO MAI FUORI ( COMPARE SOLO IL SENSO DI SCHIACCIAMENTO AL PETTO )

COSA DOVREI FARE SECONDO VOI?

STARE A RIPOSO PER UN PO DI MESI SENZA USCIRE OPPURE FARE PASSEGGIATE CON LA MIA RAGAZZA E MIA FIGLIA DURANTE IL GIORNO PRENDENDO CALMANTI QUANDO SI VERIFICANO QUESTE COSE PRIMA DI ANDARE A LETTO?

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Le ho già scritto e Lei mi risponde in maiuscolo

>>A me sembra solo un quadro ansioso e coinvolgerei il suo curante per fare il punto della situazione.

Invece su questo sito (ma vale sempre su Internet) proverei ad eliminare il suo fastidiosissimo MAIUSCOLO,
che rende impossibile la lettura delle sue richieste>>>
[#8] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
chiedo scusa per il maiuscolo avevo mandato i due messaggi uno a 5 minuti dall'altro senza aver letto la risposta che aveva dato sopra....

mi sono recato al pronto soccorso nuovamente oggi e mi hanno detto che sebbene vi sia una compontente ansiosa purtroppo la dispnea a riposo non è un sintomo da ansia ma può essere un cuore malfunzionante allo stadio iniziale oppure un problema gastroessofageo visto che una volta ogni 2 o 3 mesi mi capita di avere una discreta quantità di sangue nella nausea...

spero si tratti di una malattia gastroesofagea tutta facilmente curabili poichè nella mia famiglia molte persone se ne sono andate in età giovane per scompenso cardiaco

ringrazio cortesemente
[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
avevamo paraltro di disturbo da reflusso alla prima replica mi pare e tramite Internet non credo che si possa aggiungere di più