Utente 102XXX
salve,
premessa: il problema della precocità parte dalla 1a esperienza (26anni),seguono varie visite, niente di particolare da rilevare.
cure:
-SSRI subito abbandonati (attacchi di panico e nessun risultato)
-crema a base di benzocaina (molto ritardante soprattuto dopo il primo amplesso, il primo rimane sempre abbastanza rapido)
problema: l'avanzare dell'età (37) la seconda diventa più difficile.

Quesito: cos'è ed è eliminabile quella specie di prurito, bruciorino che parte dal glande e innesca l'eiaculazione?.........ho notato che dopo l'allenamento in bici da corsa l'innesco dell'eiaculazione è assopito....., esiste una specie di anestesia da compressione del perineo ad effetto ritardante??scusandomi per la noisa schematizzazione, saluto e ringrazio anticip. :-)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

ho la sensazione che lei abbia bisogno di una attenta e completa valutazione da parte di un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.