Utente 160XXX
Gentile Dottore,
ho 26 anni e da circa un anno la mia attività sessuale ha dei problemi. Prima di un anno fa avevo una vita sessuale molto intensa e soddisfacente.
Negli ultimi mesi invece mi sono ritrovato a letto con diverse ragazze senza riuscire ad avere erezione. Anche tramite autoerotismo l'erezione fatica ad arrivare, è poco vigorosa e la produzione di liquido seminale scarsa.
Mi sono rivolto ad un andrologo, il quale mi ha prescritto analisi del sangue, del seme e l'assunzione di integratori.
Gli integratori (EZEREX) non hanno avuto alcun effetto, gli esami dello sperma e del sangue sono a suo avviso buoni (riporto sotto i valori), dunque sostiene che tutto è a posto dal punto di vista fisiologico. Ho sottolineato il basso livello ormonale ma lui sostiene che è nella norma e che comunque anche se mi desse qualche cosa per alzarlo poi il corpo ne produrrebbe meno per tornare a quel livello di equilibrio. Io tendo ad escludere la componente psicologica (sono sempre stato molto sicuro di me, infatti ho continuato a provare ad avere incontri sessuali nonostante i default) e questo è un periodo di basso stress. Sono inoltre sportivo, non fumatore, bevo occasionalmente, dieta sana.
La situazione ora è davvero frustrante, ho iniziato ad inventare scuse per evitare di arrivare a situazioni spinte in quanto mi accorgo che durante i premiminari non sono eccitato come dovrei.
Ho fissato l'appuntamento anche con un altro andrologo (sarà per luglio, non posso continuare a prendere appuntamenti da privato, troppo costoso), ma sto spendendo molti soldi e tempo senza arrivare a miglioramenti, anzi.
L'andrologo mi ha inoltre individuato un sospetto varicocele testicolare, suggerendo dunque un ecodoppler. Essendo però buoni gli esiti dello spermiogramma mi ha consigliato di evitare di farlo.
Vi chiedo dunque cosa potrebbe essere, quali altri esami potrei fare? Come posso provare ad innalzare il livello naturale di testosterone?
Sotto riporto i risultati delle analisi.

SANGUE:
FSH 2.48 mUI/mL (1.4 - 18.1)
LH 1.25 mUI/mL (1.5 - 9.3)
Testosterone libero 5.6 pg/mL (5.6 - 40)
Testosterone plasmatico 3.77 ng/mL (2.41 - 8.27)

SPERMA:
volume 1.8 (>2 ml)
aspetto normale
reazione ph 7.8 (7.2 - 8)
fluidificazione normale
viscosità normale
numero nemaspermi 270 (>20 milioni/ml)
motilità 73 (>50%)
morfollogia 38 (>30%)
numero tot nemaspermi 372.6 (>40 milioni)


cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

bisogna fare una valutazione andrologica seria ed eventualmente un ecocolordoppler dinamico delle arterie peniene.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.


[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore,
grazie per la celere risposta.
Ho avuto 2 visite andrologiche: durante la prima c'è stato un controllo dei testicoli e la prescrizione degli esami, nella seconda ho portato gli esiti e la risposta è stata che dal punto di vista fisiologico va tutto bene. Visite molto costose e molto rapide. Ora ho dunque preso appuntamento con un altro andrologo al fine di avere un confronto, ma qual'è il suo parere sugli esiti degli esami? non sono bassi i livelli ormonali per un ragazzo di 26 anni? come potrei aumentare il livello di testosterone?
La situazione sta diventando davvero problematica.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

prima di pensare ad una prospettiva terapeutica, bisogna capire bene perchè il suo testosterone tende al basso.

Senta l'andrologo e poi ci aggiorni!
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Il fatto è che secondo il primo andrologo non è basso, pur essendo ai limiti dei valori.
Aggiornerò con il prossimo consulto.
Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Infatti non è basso ma tende al basso ed è ai limiti inferiori .

Questo può essere legato a molti fattori, compresi quelli psicologici (stress, fatiche , ecc).

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo tema, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/226-desiderio-sessuale-fare-viene-mancare.html .

Un cordiale saluto.