Utente 160XXX
Gentilissimo dottore,
sono una giovane donna di 27 anni,peso 56 kg e sono alta 1,67.
due mesi fa,dopo 2 giorni dall'ultima lezione di aerobica in palestra,ho avvertito un dolore molto intenso all'inguine dx,un dolore che posso paragonare a due flash perchè è davvero durato il tempo di due flash.
il giorno dopo il dolore si era esteso alla gamba dx ed era talmente forte da costringermi a prendere un antinfiammatorio.
col passare dei giorni è diminuito ma mai sparito.provo un pò di sollievo quando,distesa,metto uno spessore( un cuscino)dietro la schiena,a livello lombo sacrale e uno dietro il ginocchio.
se dovessi descriverlo direi che parte proprio a livello sacrale,arriva all'inguine e scende verso il tallone,passando per retro coscia,ginocchio e polpaccio.
sono una persona abbastanza ipocondriaca e nonostante il parere del medico secondo cui si può trattare di un dolore ischio crurale o di un'ernia discale,(attualmente sono in cura con piroxicam,cura cominciata ieri e fin'ora senza alcun miglioramento)io penso sempre al peggio.
il dolore non migliora camminando,stando stesa,dopo l'evacuazione....nulla (forse un pò solo tenendo le gambe piegate verso il petto)....sta lì,e in quest momento è abbastanza sordo.
mi rendo conto che a distanza nn è semplice diagnosticare nulla,ma potrebbe indicarmi l'esistenza di patologie,non di tipo osteo articolare,che potrebbero arrecare tale dolore.
sicura di una celere risposta,la ringrazio e la saluto.

ah dimenticavo,credo di poter escludere problemi a livello renale e ovarico dato che le ultime ecografie di controllo reni/fegato/cistifellea e quella vaginale,non evidenziano nulla e risalgono a meno di un mese fa.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMTI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Come da Lei stessa ricordata un giudizio espresso a distanza e preivo di ricontri clinici al vivo presenta degli inevitabili limiti.
Fatta questa premessa, credo tuttavia che la valutazione del suo Medico sia condivisibile.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo dottor Piscitelli,
la ringrazio per la sua celere risposta.
mi sono resa conto anche del fatto che se nn sto completamente ditesa con il busto,quindi nn mettendo in trazione l'addome basso (l'inguine) il dolore diminuisce.....questa particolarità è collegabile a tale patologia????
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Direi di si.
Ma il riscontro clinico diretto è indispensbile per fornire pareri motivati e attendibili.
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
effettuerò una risonanza magnetica la prossima settimana e poi la informerò.
la ringrazio e la saluto.