Utente 160XXX
Salve a tutti, sono un ragazzo di 22 anni e temo di soffrire di eiaculazione precoce.
Premetto che non ho mai avuto una vita sessuale molto attiva, ma recentemente ho incominciato ad avere una relazione abbastanza stabile.
All'inizio mi praticava solo del sesso orale e già mi ponevo delle questioni visto che non duravo più di un minuto, e adesso che abbiamo cominciato ad avere rapporti completi non riesco a trattenere l'eiaculazione dopo poche spinte... (nemmeno con l'utilizzo di preservativi ritardanti)
Aggiungo anche all'età di 4 anni sono stato circonciso a causa di una fimosi.
Grazie per l'attenzione e per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la EP e' il disagio sessuale piu' frequente ed,inoltre,...meno
inquadrabile in uno standard prestazionale.Infatti,la EP puo' variare a seconda del tipo di rapporto,partner,posizione etc.Va da se che l'inquadramento diagnostico da parte di un esperto andrologo sia ineludibile,al fine di evitare il faidate,da parte del Paziente,delle terapie,empiriche e farmacologiche,che possono essere impiegate per modificare tale disagio.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta, provvederò a prendere immediatamente appuntamento con un andrologo.

Cortesemente vorrei chiedere se è possibile che la sensibilità del glande possa rimanere anche dopo la circoncisione.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

certo che è possibile!

Poi, oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo, che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille!!

oggi ho preso appuntamento con l'andrologo dell'ospedale della mia città e lunedì prossimo farò la visita, spero tanto di risolvere il mio problema...
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ci aggiorni sugli esiti della visita,se ritiene.Cordialita'.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

purtroppo non esistono rimedi concreti per ritardare la eiaculazione. E' abbastanza normale che nelle prime esperienze sessuali la "tempistica eiaculatoria" sia sopraffatta dallo stato di eccitazione.
Qualche volta esistono malattie dell'apparato urogenitale che possono determinare riflessi sull'eiaculazione.veda qualache informazione su www.erezione.org
qualche volta si tratta di qualcosa di "innato" con il quale ci si deve convivere senza cercare di volerlo vincere ad ogni costo in ogni circostanza pensandoci troppo , in maniera anche ossessiva.
Esistono oggi alcuni rimedi efficaci
ne parli con uno specialista ma senza grandi illusioni
cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

come già detto dal collega Izzo comunque, fatta la valutazione andrologica, ci tenga aggiornati sulle conclusioni diagnostiche e sulle indicazioni terapeutiche che le saranno date, se lo desidera.

Ancora un cordiale saluto.