Utente 158XXX
Buongiorno Dottori, vorrei sottoporvi un paio di quesiti a cui non ho ancora trovato una risposta chiara, in quanto ho riscontrato solo pareri discordanti.

Fumare una sigaretta abbassa o alza la pressione sanguigna? Non intendo a lungo termine, ma proprio l'atto del fumare una sigaretta al momento.

E inoltre, ho sentito dire che le persone ansiose non devono fumare perchè l'ansia potrebbe aumentare... E' una affermazione che si basa su fondamenti scientifici?

Grazie mille a chi sapra rispondere a queste due semplici domande.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buongiorno, fumare determina un transitorio aumento della pressione arterisa e del battito cardiaco. E' questo uno degli effetti della nicotina, l'alcaloide vegetale estratto dal tabacco.
E' chiaro che pur essendo questo fenomeno transitorio, nel fumatore cronico questo persistente stimolo alla lunga può determinare un persistente aumento della pressione arteriosa. Ecco quindi implicare il fumo come fattore di rischio di patologie cardiovascolari.
L'abitudine al fumo è poi favorita dal transitorio rilascio di dopamina da parte dei recettri nervosi che determina una sensazione di piacere innescante poi la dipendenza psihica dal fumo. Gli ansiosi quindi appagati da questo transitorio effetto benefico possono tendere a fumare in maniera considerevole. E' chiaro che l'ipertensione e la tachicardia legatata dal fumo si unisce anche a quella determinata dallo stato ansioso(ormonale).
[#2] dopo  
Utente 158XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto Dottore, è stato chiarissimo.

I miei saluti più cordiali.