Utente 436XXX
buongiorno,
sono una ragazza di 25 anni. E' da circa un anno e mezzo che ho la pelle molto secca, sopratutto sulle gambe. Ho fatto una visita dal dermatologo e, dopo aver fatto la cura non è cambiato niente. in piu' sarà sempre un annetto circa che mi si forma molta aria nella pancia e ho l'alito non molto gradevole. Per quest'ultimo ho fatto una visita dal dentista ma ha detto che non nulla. Tempo fa ho fatto gli esami del sangue ed avevo la bilirubina un po' superiore rispetto ai valori normali, ma, anche qui, il medico ha detto nulal di grave. Oggi, per finire, sono stata dall'estetista per la pulizia del viso: ad un tratto mi chiede se sono allergica a qualche alimento perchè ho le occhiaie troppo scure e non le piacevano molto... Così, parlando le ho detto che effettivamente è da un po' di tempo che avevo in mente di fare i test alimentari per via di tutti questi sintomi...

E' possibile che possa essere intollerante/allergica (non so bene la differenza tra i due termini) a qualche alimento???

GRAZIE MILLE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buongiorno,
escluderei - per le manifestazioni riferite - un'allergia, che consiste in una reazione anomala del sistema immunitario all'alimento (talora anche con manifestazioni molto gravi).
E' invece possibile che il meteorismo (aria nella pancia) sia causato da un'intolleranza, che consiste in una reazione non immunologica all'alimento (con manifestazioni senz'altro "minori" - mai con rischio di vita o lesioni permanenti - seppur spesso fastidiose).
La prima cosa da puntualizzare è che non esistono metodi scientificamente validi eseguibili su campioni di sangue o su capelli, o con elettrodi o con qualsiasi altra diavoleria per la diagnosi delle intolleranze alimentari.
Le consiglio pertanto di rivolgersi in prima istanza ad un allergologo o a un gastroenterologo per parlare del problema ed effettuare le indagini che è possibile effettuare in questi casi (es. breath test al lattosio).
Per quanto riguarda l'alitosi, consideri anche la possibilità di eventuali infezioni (es. candidosi orofaringea), di reflusso gastroesofageo, o di problematiche di competenza otorinolaringoiatrica: pertanto è forse l'otorino lo specialista che può aiutarla di più in questo senso.
Cordialmente,
[#2] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2007
Grazie milel per la risposta è stato davvero chiaro.
Ma il breath test dà risultati solo per il lattosio?
allora mi recherò dal medico di famiglia per farmi fare tutte le ricette per le diverse visite.

Cordiali Saluti
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Il breath test è solo per lattosio.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2007
Sa per caso in quali ospedali a milano svolgono il breath test?
[#5] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Lei mi chiede troppo, io vivo in Toscana! Comunque credo tutti... faccia una telefonata al/ai centro/i di prenotazione e Le diranno tempi e sedi.
Saluti,
[#6] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2007
Si ho letto che era della toscana ma... ci ho provato lo stesso , non si sa mai :) !
volevo chiederle: per quanto riguarda l'alitosi, la candidosi orofaringea, oltre all'alito pesante, ha altri sintomi?
[#7] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Obiettivamente si può vedere sorta di patina biancastra (che diviene scura se si fuma o si assumono particolari alimenti, es. caffé) sulla lingua, ma se l'infezione è più profonda questo reperto non è valutabile autonomamente guardandosi allo specchio.
Altri possibili sintomi possono essere alterazioni del gusto e, nelle forme più impegnative con interessamento dell'esofago, si può arrivare ad avere difficoltà a deglutire.
Saluti,
[#8] dopo  
Utente 436XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
volevo comunicarle che martedì mi sono recata dal medico di famiglia. Le ho raccontato tutto e mi ha detto che si tratta di coliche nervose (se non ricordo male comunque un nome simile). Per l'intolleranza mi ha detto che sono tutte "cavolate". Mi ha prescritto gli esami del sangue completi, urine e esami del sangue per vedere qualche intolleranza.

[#9] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Probabilmente il Suo medico curante si riferiva ai test "alternativi" (e in qualche modo corrisponde a quel che Le avevo già detto anch'io). Il breath test al lattosio ha invece ampiamente dimostrato la sua affidabilità e utilità.
Saluti,