Utente 161XXX
A mio figlio (Francesco, compirà 15 anni il prossimo agosto, peso 68 Kg altezza 1,80), nello sviluppo (è passato da un'altezza di 1,65 a 1,80 nel giro di 6 mesi)si è creata una pronunciata sporgenza (un bel bozzo) all'altezza dello sterno; da una visita specialistica è stata esclusa una formazione tumorale e dalle radiografie non risulta nulla. Un ulteriore visita specialistica dall'ortopedico non ha portato a nessuna diagnosi (non sapeva cosa potesse essere!?). Un un medico sportivo (visita per il rilascio di certificato medico agonistico) ha detto che è una deformazione avvenuta durante la rapida crescita e non si può far nulla. Considerando che quando si poggia con il petto sul letto prova fastidio ed è antiestetica, prova vergogna a stare a petto nudo, è vero che c'è alcun rimedio?
grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

dalla descrizione si tratta di un caso di pectus carenatum ( o "pigeon breast", per gli anglosassoni), una deformazione congenita del torace che si cura con un intervento chirurgico di sterno-condroplastica, un intervento durante il quale si asportano le parti ossee e cartilaginee esuberanti, e al termine del quale si lasciano delle barre metalliche per alcuni mesi per stabilizzare il risultato (stessa funzione degli apparecchi ortodontici).

Nel pectus carenatum l'unica tecnica chirurgica possibile è quella "a cielo aperto", tuttavia l'incisione sovrasternale necessaria può essere in genere limitata e misurare longitudinalmente una decina di centimetri.

Lo specialista di riferimento per questo tipo di patologie è il chirurgo toracico (anche se non tutti i centri di chirurgia toracica eseguono abitualmente tali interventi, occorre che si informi preventivamente prima di recarsi in visita in un ospedale dove questo tipo di interventi non venga eseguito).

Cordiali saluti.